Barra video

Loading...

domenica 12 aprile 2015

CALCIO. Il Corleone batte il Villabate e chiude al sesto posto in classifica

La foto di gruppo del Corleone
ATL. CORLEONE - PRO VILLABATE 2-0      
ATLETICO CORLEONE: Soltani, Orlando, Alfano, Sinatra (25’s.t. Paternostro), Ferrante, D’Ignoti, Chiego (8’s.t. Di Palermo), Ponzo, Sammaritano (4’s.t. Ardore), Cardella, Li Manni.
ASD PRO VILLABATE CALCIO: Coppola, Brunettini (17’s.t. Alberello), Giglio, Caravello, Tagliareni, Greco, Cataldi, Marino (6’s.t. Capone), Gargano, Campofelice, Giordano (17’s.t. Cardilicchia).
ARBITRO: Signor Alessandro Angelo.
RETI: 4’p.t. Sammaritano – 12’s.t. Li Manni.
NOTE: Ammoniti Orlando, Ponzo, Sinatra (C), Brunettini (V).
Corleone: Vittoria per 2 a 0 dell’Atletico Corleone contro un Villabate con numerosi juniores messi in campo da mister Quaranta. La partita iniziava con i giallo-rossi subito in vantaggio dopo 4’. Sammaritano lasciava partire un forte tiro dal limite dell’area che si insaccava all’angolino basso alla sinistra di Coppola. Il primo tempo terminava 1-0. GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO
Nella ripresa l’Atletico Corleone raddoppiava al 12’ con Li Manni, abile a sfruttare una punizione dal limite dell’area e sorprendere con un tiro ad effetto Coppola. Partita veloce, con numerosi capovolgimenti di fronte, giocata in scioltezza e con impegno da entrambe le squadre, che hanno raggiunto l’obiettivo prefissato ad inizio stagione, la salvezza. Anzi, i giallorossi del Corleone sono andati oltre le aspettative di inizio stagione, concludendo il campionato al 6° posto con 35 punti (5 in più dello scorso campionato), proprio a ridosso della zona play-off. Una bella soddisfazione per mister Gennusa e i suoi ragazzi, che anche quest’anno è riuscito a costruire e tenere unito un bel gruppo. Con un pizzico di fortuna in più potevano arrivare anche altre soddisfazioni.
Commovente l’addio al calcio giocato di Toni Sammaritano, palermitano di nascita ma ormai corleonese di adozione. Ha disputato oggi l’ultima partita, segnando anche un bel gol che ha sbloccato la partita ad appena 4 minuti dall’inizio. Grazie, Toni. E grazie anche a chi quest'anno di gol ne ha fatti tanti: a Totò Li Manni che con le sue 15 reti (17 con le due non conteggiate ufficialmente contro l'Equipe Comprensorio e contro lo Strasatti) ha molto contribuito a raggiungere gli obiettivi della squadra e della società.
Sul futuro del calcio corleonese adesso bisogna aprire una seria riflessione ed un confronto con gli sportivi e l’amministrazione comunale. Senza programmazione non si va da nessuna parte. E programmare significa dare grande spazio al settore giovanile. Bisognerebbe allestire una compagine competitiva, in grado di disputare un campionato di vertice in prima categoria, affiancando ad essa un forte settore giovanile, in grado di “allevare” tanti piccoli calciatori. Questo si potrà fare solo col sostegno finanziario delle aziende corleonesi, che già l’anno scorso (e più ancora quest’anno) hanno sostenuto i colori giallorossi. E con un impegno serio da parte dell’amministrazione comunale, che deve decidere una volta e per tutte la qualità del sostegno da dare al calcio corleonese e soprattutto i tempi di erogazione di un contributo finanziario, in grado di far fare un salto di qualità al settore. Il calcio è di tutti, non di questo o di quel gruppo politico. E tutti dovrebbero dare un contributo serio e disinteressato per promuoverlo con forza. Speriamo nel futuro…   

Nessun commento: