lunedì 30 marzo 2015

Corleone, il Venerdì Santo nei click di Vincenzo Di Carlo

Il Venerdì Santo è una delle più suggestive manifestazioni religiose di Corleone; esso ricorda la passione e morte di Cristo con una commovente processione. È un rito “vecchio” cinque secoli, giunto sino a noi dopo aver subito nel tempo profonde modifiche, ma ne è rimasto intatto il sentimento: lo spirito di religiosità e di fede che ha caratterizzato l’evento, dalle sue origini ai nostri giorni. È questo sentimento che Vincenzo Di Carlo coglie nelle sue fotografie che sono “quadri” speciali e unici di momenti intensi e vibranti; sono fotografie che attraverso la “ripresa” di momenti di questo secolare rito vogliono far risaltare e descrivere il “vero” animo di Corleone. Su tutto questo si posa ed indaga discreto il suo sguardo profondo, perché, cogliendone i momenti esemplari con la sua macchina fotografica, nei suoi scatti rappresenta e coglie il cuore delle cose. Nella luce abbagliante del pomeriggio o nei riflessi fiochi e misteriosi della notte, sui volti dei suoi cittadini, nella partecipazione viva dei giovani, nello sguardo dolente delle donne, negli occhi mesti e assorti degli anziani, possiamo leggere tra le righe la storia di un paese che dura la sua esistenziale fatica a vivere “un’altra passione”. Ogni scatto mira a rendere più comprensibile il racconto, si scorgono le varie sfaccettature della realtà e sembra quasi di “sentire” mediante, e oltre, il visibile, il sentimento e il senso che sottostanno a quello che accade davanti ai nostri occhi.
Prof. Giovanni Lisotta

Nessun commento: