Barra video

Loading...

martedì 17 marzo 2015

LA LETTERA. Chi ha ordinato la "strage" di alberi di via Verdi?

Gli alberi abbattuti di via Verdi
Le scrivo perché vorrei capire se lei sa del disastro ambientale che è stato consumato  in via Verdi, vicino l'autosalone di Giovanni Di Carlo. Premetto che nemmeno le calamità naturali che si sono scatenate nei giorni passati hanno consumato tale disastro che il paese di Corleone adesso si trova a vivere. Sono stati tagliati alcuni alberi di eucalyptus quasi alla radice, alberi che erano l'orgoglio dei cittadini Corleonesi. Vorrei capire se è stata l'amministrazione comunale a dare l'autorizzazione a tale disastro, se c'entrano i 4 incapaci assessori, se non è giusto che Legambiente sia informata di tale disastro, chi è la ditta che ha fatto i lavori "incapaci". Mi piacerebbe fare luce su questa storia perchè Corleone non può continuare a subire questi gravi disastri. Aspetto sue notizie fiducioso. Ah, dimenticavo:  tutto questo casino, è stato fatto per favorire qualche amico, per fargli avere un po’ di legna? Chi si è preso  la legna che è stata ricavata? (F.T.).
Ringrazio il sig. F.T. che ci ha scritto. Ha ragione di essere sconcertato e di porsi una serie di interrogativi. Al Comune tutti dicono (o fanno finta) di non saper niente. Per questo, sull'abbattimento degli alberi di eucalyptus in via Giuseppe Verdi, il gruppo consiliare del Partito Democratico ha presentato un'interrogazione urgente al sindaco e, per conoscenza, anche al Corpo Forestale di Corleone e a Legambiente di Palermo. (dinopaternostro) 
Ecco il testo integrale dell'interrogazione: 

Preso atto che, sono stati rasi al suolo gli alberi di eucalyptus che adornavano la via G.ppe Verdi, siti di fronte il comando dei vigili urbani.
Verificato che, agli atti di codesto Comune non risulta nessun provvedimento amministrativo o nota scritta a supporto dell’abbattimento di tali alberi.
Valutata la necessità di garantire innanzitutto il rispetto dell’ambiente, oltre che quello delle regole tecnico-amministrative stabilite dalla normativa vigente.
Ritenuto opportuno che si debbano confortare le tante perplessità emerse dalla cittadinanza che sono pervenute in riferimento a questa frettolosa, inaspettata e unilaterale scelta; 
SI INTERROGA la S.V PER SAPERE:
1. Se sia stata certificata la procedura d’urgenza attuata, e ammesso che lo sia stata, se tale procedura sia stata espletata a termini di legge notificando tale azione ai competenti uffici del Corpo Forestale.
2. Chi è stata la ditta che ha effettuato i lavori.
3. Come è stata utilizzata o a chi è stata destinata la relativa materia prima ricavata.
Si prega di rispondere, in merito, al prossimo Consiglio Comunale.
I Consiglieri Comunali del Partito Democratico
(Pio Siragusa, Dino Paternostro, Pippo Cardella, Salvatore Schillaci, Benedetto Gambino, Mario Giarratana)

1 commento:

Anonimo ha detto...



Reato. L'Amministrazione Comunale sa che è stato commesso un reato?La Legge 10/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani" esiste ancora. Il funzionario competente del Comune sa che è a rischio? capitale mondiale della legalità......INCREDIBILE!