martedì 17 febbraio 2015

Palermo. Asp in piazza a Borgo Nuovo

Il dott. Antonio Candela, direttore generale Asp Palermo
Torna Asp in piazza: giovedi’ prossimo 19 febbraio il Villaggio della Salute sarà a Borgo Nuovo. A piazza San Paolo anche il nuovo camper mammografico
Prevenzione, screening oncologici, servizi all’utenza e microchippatura dei cani. Sono alcune delle prestazioni offerte dal villaggio della salute di “Asp in Piazza”, manifestazione che riparte giovedì prossimo, 19 febbraio, da Borgo Nuovo a Palermo. L’iniziativa sanitaria itinerante, che in poco più di 4 mesi percorrerà circa 2.500 km.,  sarà composta da 10 gazebo e 4 camper, di cui uno nuovissimo, consegnato questa mattina e dotato di un mammografo digitale di ultima generazione.

            Dalle ore 9 alle 17 a Piazza San Paolo a Borgo Nuovo ci sarà la possibilità di usufruire di una lunga serie di prestazioni: 1. Screening del cancro alla mammella (mammografia); 2. Screening del tumore al colon-retto con distribuzione del sof test per la ricerca del sangue occulto nelle feci; 3. Screening del diabete e dei fattori di rischio cardiovascolari; 4. Prevenzione cardiologica (elettrocardiogramma); 5. Prevenzione del tumore alla tiroide (ecografia); 6. Prevenzione della BCPO-Broncopneumopatia cronica ostruttiva (visita pneumologica e spirometria); 7. Consultorio familiare (promozione del percorso nascita e quaderno della gravidanza, promozione della salute sessuale e riproduttiva di giovani ed adolescenti); 8. Promozione della salute immigrati (saranno presenti 4 mediatori culturali); 9. Servizi all'utenza (prenotazioni di visite specialistiche per gli ambulatori dell'Asp attraverso il CUP mobile, scelta e revoca del medico di famiglia, informazioni su richieste di invalidità, Assistenza domiciliare integrata, esenzione ticket per reddito); 10. Il camper dei veterinari dell'Asp assicurerà tra l'altro la "microchippatura" gratuita dei cani.
            “Riprendiamo il nostro percorso di prevenzione andando incontro alla gente e lo facciamo in uno di quei quartieri che più degli altri hanno necessità della nostra presenza – ha detto il Direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonino Candela – in Sanità non esistono le periferie e non esistono se c'è da promuovere la cultura della prevenzione. La risposta avuta lo scorso anno dalla gente ci conferma che c'è bisogno di prevenzione e c'è bisogno di farlo anche nelle piazze dove è più facile recarsi per usufruire delle prestazioni".
            L’accesso a tutti i servizi sarà gratuito, diretto, senza necessità di ricetta o prenotazione. Nel Villaggio della salute saranno impegnati 55 operatori dell’Asp tra medici, veterinari, infermieri e personale tecnico ed amministrativo. Coinvolti nell'iniziativa, tra gli altri i volontari della LILT e dell’Associazione “Danilo Dolci”. Alle 11.15, sempre a Piazza San Paolo, i ragazzi dell’Associazione “Quelli della rosa gialla” di Brancaccio leggeranno alcune storie di donne, tratte dal libro di Serena Dandini “Ferite a morte”. L’iniziativa, che rientra nelle attività di prevenzione della violenza sulle donne, è promossa dal Servizio sociale aziendale.
            Per ogni cittadino che si sottoporrà allo screening, così come viene fatto in ospedale, verrà redatta una cartella clinica. In caso di test positivo, l'utente sarà avviato ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico del tutto gratuito, nel rispetto di rigorosi indicatori di qualità previsti a livello nazionale e internazionale.
NR
Palermo 17 febbraio 2015

Nessun commento: