mercoledì 7 gennaio 2015

Dopo il crollo del viadotto sulla Palermo-Agrigento: il 15 l’impresa Bolognetta s.c.p.c incontrerà Fillea, Filca, Feneal per fare un punto sui lavori.

I sindacati: “lavoratori preoccupati che possano esserci  ripercussioni sull’andamento del cantiere”
Palermo 7 gennaio 2015 – Fillea, Filca e Feneal  il 15 incontreranno la Bolognetta s.c.p.c per fare il punto sui lavori di ammodernamento del tratto di 24 chilometri della Palermo-Lercara Friddi. La riunione è stata convocata il 18 dicembre scorso e si terrà alle 15.30 presso gli uffici del campo base Kefala di Cefalà Diana. “Si tratta di una riunione già programmata da tempo, rientra tra gli incontri periodici per seguire l’andamento del cantiere. E’ chiaro che assume un valore importante dopo la frana che ha danneggiato il viadotto.  Anche per il rilievo che la notizia ha avuto sulle cronache nazionali, in   cantiere c’è preoccupazione per possibili ripercussioni sull’andamento dell’opera e i 200 lavoratori  vogliono essere rassicurati che i lavori non subiranno intoppi   - dichiarano i segretari provinciali di Fillea, Filca e Feneal Mario Ridulfo, Dario Cirivello e  Angelo Gallo – Chiederemo di fare un punto sullo stato di avanzamento del cantiere e rappresenteremo le richieste su mensa e alloggiamenti fatte nell’ultima assemblea con i lavoratori. Fino ad oggi sull’appalto per i lavori di ammodernamento del tratto Palermo-Lercara Friddi non sono emersi particolari problemi e con l’azienda, con la quale il 14 luglio scorso abbiamo siglato il protocollo di legalità, abbiamo avuto  incontri soddisfacenti”.

Nessun commento: