martedì 6 gennaio 2015

Corleone: e gli assessori continuano a girare... si è dimesso pure Scianni (Giuseppino)

L'articolo su Corleone-Dialogos
Nello scorso numero di Corleone-Dialogos, i giovani redattori avevano scherzato e ironizzato sulla velocità con cui il sindaco di Corleone Lea Savona aveva proceduto ad avvicendare i suoi assessori, distribuiti in ben 7 giunte diverse. Ma anche loro sono stati colpiti dall'alta velocità dello "giramento". Nemmeno il tempo di andare in edicola, infatti, e i numeri cambiavano. Non più 7 giunte, ma 8 ormai, con l'ingresso di Giampiero Rigogliuso al posto del dimissionario Giuseppino Scianni. Più veloce di una meteora quest'ultimo. Dopo "l'incidente" delle locandine pubblicitarie di una associazione privata pubblicate sul sito ufficiale del comune e del messaggio "troppo personalizzato" all'apertura della pagina del wi-fi gratuito in piazza Falcone e Borsellino, l'assessore (anzi l'ex assessore) è scomparso completamente.
Si è dimesso così velocemente che non ha potuto nemmeno rispondere alla nostra interrogazione consiliare. In compenso ha risposto il sindaco Savona, definendo bonariamente "un pazzo" il suo ex collaboratore e comunicando di avere disposto l'immediata rimozione delle locandine e del messaggio personalizzato sull'hotspot dell'area wi-fi. "Coraggiosamente" l'ex assessore, dopo essere fuggito precipitosamente dalla sua carica (ufficialmente per incompatibilità con la carica sindacale che ricopre), aveva dato mandato al sindaco di leggere in consiglio una nota piena di livore contro l'interrogante, ma giustamente Lea Savona si è rifiutata. E, aggiungendo livore a livore, con un'altra nota ha chiesto al consiglio di verificare se la carica di presidente della società di calcio e di segretario della camera del lavoro è compatibile con quella di consigliere comunale. Voleva essere un attacco a chi scrive, ma potrà essere l'occasione vera per verificare veramente incompatibilità e ineleggibilità di tutti i consiglieri, gli assessori e il sindaco, specie alla luce dei certificati penali e dei carichi pendenti richiesti dal segretario generale e arrivati in segreteria. A questo punto, è necessario fare davvero chiarezza! (dp)

Nessun commento: