Barra video

Loading...

venerdì 28 marzo 2014

Stempiato e senza occhiali: com’è oggi Messina Denaro

Il nuovo identikit
di Matteo Messina Denaro
Visibilmente invecchiato, stempiatura, appesantito, labbra molto sottili. Ma soprattutto senza occhiali da vista, a differenza del passato. Ecco il nuovo identikit del boss mafioso Matteo Messina Denaro, 52 anni, latitante da vent’anni. La Guardia di Finanza ha diffuso il nuovo identikit del boss di Castelvetrano (Trapani). Il Gico delle Fiamme gialle ha elaborato l’identitikit al computer grazie alle descrizioni fornite da un confidente che, recentemente, ha incontrato il boss di Castelvetrano.

"ASP IN PIAZZA" a Misilmeri. Nonostante il maltempo, effettuate più di mille prestazioni

Da sx: il dott. Noto, il dott. Cimò e il dott. Candela
Poco più di mille prestazioni specialistiche nonostante il maltempo abbia indotto ad anticipare alle 13.30 il termine della manifestazione. Pioggia e vento non hanno scoraggiato la gente di Misilmeri e dei Comuni del comprensorio che  si sono presentate in massa ai camper che hanno fatto tappa in Piazza Nassiriya per una giornata all'insegna della prevenzione. Settanta gli operatori dell'Azienda sanitaria di Palermo che hanno garantito un ampio ventaglio di prestazioni. "Asp in piazza" è stata preceduta dall'omaggio ai caduti di Nassiriya. Alla presenza degli amministratori dei Comuni del Distretto 36 e del Comandante della stazione dei carabinieri, Alfio Gullotta, il Commissario straordinario dell'Azienda sanitaria, Antonio Candela, ha deposto una corona di fiori davanti al monumento che ricorda il sacrifio dei militari in Iraq.

Vent'anni fa ci lasciava Giacomo Giardina, il "poeta pecoraio"

Il poeta-pecoraio Giacomo Giardina (Foto G. Franco)
GIOVANNI FRANCO
Si muoveva nei vicoli quasi volteggiando. Costeggiando  i muri delle case con passo spedito. Era il poeta pecoraio l'ultimo dei futuristi siciliani. Filippo Tommaso Marinetti, presentandolo ufficialmente ad un convegno a Palermo nel 1927, gli dedicò questi versi: ''Corpo di gabbiano, assottigliato e quasi scarnificato dallo sforzo di vincere il libeccio, Giacomo Giardina, se declama, rassomiglia anche al più convulso e tragico ulivo dei promontori siciliani''. A venti anni dalla sua morte, avvenuta il 24 settembre del 1994 a Bagheria, quando aveva 93 anni, lo ricordo con la sua borsa di pelle logora, piena di appunti e di fogli scritti a penna, di ritagli di giornale.

A Termini Imerese, lezione sulle popolazioni indigene della Sicilia e la “colonizzazione” greca”

Il disegno di una nave greca
Si conclude così con la lezione sulle popolazioni indigene della Sicilia e la “colonizzazione” greca” il Corso di Archeologia Protostorica
Si terrà sabato 29 marzo 2014 alle ore 16,30 l’ultima lezione del Corso di Archeologia Protostorica organizzato dall’Associazione SiciliAntica in collaborazione con il Parco Archeologico di Himera e con il Museo Archeologico “A. Salinas” di Palermo. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica, si terrà la lezione dal titolo: “Le popolazioni indigene della Sicilia  e la “colonizzazione” greca. La relazione sarà tenuta da Gioacchino Francesco La Torre, Archeologo e docente di Archeologia Classica presso l’Università di Messina.

Domani a Ficuzza la "Proposta di una nuova politica rurale legata al turismo relazionale integrato delle aree interne”

La palazzina reale di Ficuzza, sede dell'incontro
L'ADIMED; Agenzia per la Promozione e la Valorizzazione Della Dieta Mediterranea organizza sabato 29 marzo dalle 9.30  presso la Sala Convegni del Palazzo Reale di Ficuzza, un workshop dal titolo “La Proposta di una nuova politica rurale  legata al turismo relazionale  integrato  delle aree interne”,  finalizzato a determinare la prima applicazione del progetto “MOTRIS” - Turismo Relazionale Integrato, ossia Piano di sviluppo per le zone interne della Sicilia elaborato dalla Equipe coordinata dal Prof. Leonardo Urbani, giusto mandato conferito ex legge n. 10 del 2005 Art. 16. Sarà illustrata la prima elaborazione realizzativa applicata al territorio individuato e denominato come “Città dei 7 laghi”, che costituisce un modello  prototipale che intende proporsi successivamente per tutto il territorio interno della Sicilia.

mercoledì 26 marzo 2014

Sicilia. la Regione annuncia un esposto contro "Il Padrino sas" e “The God Father sas”

Sicilia. Crocetta annuncia esposto contro società “Il Padrino sas” e “The God Father sas” che utilizzano logo Regione Siciliana 
Palermo, 26 mar. 2014. Il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, annuncia aver fatto un esposto per verificare per quale ragione una manifestazione denominata “Sicilia viva in festa”,  organizzata dalle società denominate  “Il Padrino sas” e “The God Father sas”, che si svolge nelle regioni del nord Italia,  abbia ripetutamente utilizzato il logo della Regione Siciliana che può essere autorizzato solo dalla presidenza così come previsto dal regolamento. Non avendo l'attuale presidenza autorizzato l'utilizzo del logo della Regione Siciliana per nessun evento privato,  il presidente Crocetta ha annunciato l'immediata diffida a rimuovere il logo dal sito della società (www.dolcezzesicilianeilpadrino.com) nonché ad utilizzarlo per manifesti pubblicitari e un esposto alla Polizia postale e alla Procura della Repubblica, non solo per l'uso improprio del logo stesso, ma per il danno di immagine che viene arrecato alla Regione dall'utilizzo del logo in un contesto assolutamente inaccettabile dalle istituzioni e dal popolo siciliano.

Il premio di poesia “Città di Marineo” compie 40 anni

È stato pubblicato il bando della quarantesima edizione del Premio Marineo, curato dalle Fondazioni Culturali “Gioacchino Arnone”. In questi primi 40 anni la rassegna, si è già conquistata una prestigiosa collocazione nell’ambito letterario internazionale, con la testimonianza dei premiati, che annualmente sono stati i veri protagonisti della rassegna, contribuendo così a qualificare ulteriormente il piccolo centro marinese, luogo ricco di storia e tradizioni.

ASP/OSPEDALE MADONNA DELL'ALTO DI PETRALIA SOTTANA: CONSEGNATA UNA NUOVA AMBULANZA MEDICALIZZATA

Da sx: il dott. Candela, il sindaco Inguaggiato
e il direttore Licciardi
Una nuova ambulanza medicalizzata per l'Ospedale "Madonna dell'Alto" di Petralia Sottana. È stata consegnata questa mattina dal Commissario straordinario dell'Asp di Palermo, Antonino Candela, alla presenza del Direttore del Distretto, Gianfranco Licciardi, dei Sindaci di Petralia Sottana, Santo Inguaggiato; di Alimena, Alvise Stracci; di Blufi, Calogero Brucato e di Bompietro, Lucio Di Gangi. L'ambulanza è costata 78 mila euro ed è dotata di tutte le attrezzature necessarie a garantire il trasporto dei pazienti in condizioni di sicurezza. 

martedì 25 marzo 2014

Commento. Lotta alla mafia, le parole di Bergoglio nella storia

L'appello di papa Francesco fa crescere la coscienza civile. Placido Rizzotto Jr.: "Ormai niente può più essere come prima. Nessuno può fare finta di non capire che con la mafia non bisogna avere niente a che fare: né a Roma né a Palermo, né a Corleone"
di Dino Paternostro
Il 24 maggio del 2012, nella Chiesa Madre di Corleone, l’Arcivescovo di Monreale Salvatore Di Cristina non autorizzò don Luigi Ciotti a portare la sua testimonianza ai funerali di Stato per Placido Rizzotto, il cui nome nell’omelìa sbaglio per ben due volte. Don Ciotti, insieme alla Cgil e ai familiari del segretario della Camera del lavoro di Corleone, che la mafia assassinò nel lontano ’48, si era battuto con forza perché si facesse verità e giustizia anche per questo giovane sindacalista, il cui corpo era stato buttato in una “ciacca” e mai più ritrovato. 

A “Presa diretta”, il sospetto di Sonia: Binnu pestato perché “parla…”

Sonia Alfano
Bernardo Provenzano pestato a sangue per avere lasciato credere di collaborare con gli inquirenti? Il sospetto non si affaccia solo ora, ma mai era stato riferito e analizzato tanto approfonditamente da Sonia Alfano. La Presidente della Commissione antimafia del parlamento europeo, ospite di Presa diretta, su Rai 3,  non ha usato toni “interrogativi”, non ha prospettato dubbi, ma ha riferito certezze. Il 25 maggio del 2012 si recò in carcere di Parma per parlare con Benedetto Provenzano e nel corso di una lunga conversazione cercò di persuaderlo della necessità di conciliarsi con la legge, di collaborare con la giustizia. Se l’avesse fatto ne avrebbe tratto certo dei benefici, e la verità sarebbe venuta finalmente a galla. L’ex capo di Cosa nostra l’avrebbe ascoltata con attenzione, ogni tanto interrompendola, ed alla fine avrebbe pronunciato una espressione che non lascerebbe dubbi sulla sua manifestazione di volontà: “E’ fattibile”.

Concertazione. Camusso: così Renzi indebolisce la democrazia

Il segretario Cgil intervistato da la Stampa critica il premier: "Scavalcare le parti sociali è una mossa conservatrice". Così il governo "non fa che assecondare una tendenza già esistente". Ma il sindacato può rilanciare la contrattazione nelle fabbriche
“Posizioni come quella di Renzi, che riducono le forme di partecipazione, indeboliscono la democrazia. Sempre. Non è un giudizio su questa fase, ma un'affermazione di scuola”. Lo afferma il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, in un'intervista rilasciata alla Stampa in cui ribadisce: “Cancellare la rappresentanza è un errore ed espone a rischi”.

Il ministro del lavoro Poletti: la concertazione nell'era Renzi non esiste

Il governo "ascolta, ma poi decide", dice il ministro del Lavoro. Il modello è quello europeo del "dialogo sociale". "Quando è l'ora di decidere, io il ministro, e quindi il governo, decide e viene giudicato dai cittadini"
“La concertazione di Renzi credo che non esista. E' nostra intenzione confrontarci e dialogare, ma alla fine il governo decide, si prende le sue responsabilità e i cittadini lo giudicano per quello che fa”. Così il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ai microfoni di Agorà sul Raidue.

Per Francesco Carbone, contro la frammentazione dei saperi


lunedì 24 marzo 2014

Caffè del 24 marzo. Il vaso di coccio francese

Corradino Mineo
CORRADINO MINEO
24 marzo 2014 alle ore 10.30
“Boom dell’estrema destra”, la Stampa. “Balzo di Marine Le Pen, segnale all’Europa”, Corriere della Sera. Da tempo scrivo che l’Unione Europea, se finirà, finirà quando sarà scoppiata la crisi del regime in Francia, e a causa di tale crisi della Quinta Repubblica. Non ci siamo ancora. Erano, quelle di ieri, solo elezioni municipali e solo per il primo turno. A Parigi Anne Hidalgo, arrivata seconda con un punto in meno della sua antagonista di destra Nathalie Kosciusko-Morizet, è molto probabile che diventi sindaco: perché ha vinto negli arrondissement considerati decisivi e può disporre di una riserva di voti più importante, per esempio i verdi, con cui si è già alleata. Ad Avignone, magnifica città del sud est, il candidato del Fronte Nazionale arriva in testa superando la socialista, ma il candidato di quella destra che in Francia si definiva un tempo “repubblicana” proprio per distinguerla dalla destra “xenofoba” del Front National, ha grattato il 20 per cento dei voti. Per chi voteranno questi elettori?

Migliaia di visitatori alle due giornate del FAI a Palermo e provincia

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 in tutta Italia sono stati aperti al pubblico centinaia di siti, spesso inaccessibili. Con un contributo libero famiglie, studenti e appassionati hanno conosciuto da vicino luoghi ricchi di storia e carattere.
 A Palermo il filo conduttore è stato quello di svelare al pubblico i “beni nascosti” della città a partire da Palazzo Sclafani il più visitato insieme alla Chiesa di Santa Maria della Purificazione e all’Albergo dei Poveri con circa duemila visitatori al giorno. La Cappella della Soledad, Palazzo Morozzo della Rocca - Chiesa di San Giuseppe Cafasso, Villa Raffo e, per gli iscritti FAI, Villa Whitaker, sede della prefettura.

domenica 23 marzo 2014

Corleone, calcio. Un'altra sconfitta interna per il Corleone

Le due squadre salutano il pubblico
ASD ATL. CORLEONE - ASD MILOCCA MILENA   0 - 1
ATL. CORLEONE : Russo, Tinnirello, Rao (14’s.t. Cannella), Cardella, Ferrante, Sparacino, Chiego, Cuccia (1’s.t. Ardore), Ringo (11’s.t. Di Palermo), Passiglia, Verardo.
MILOCCA MILENA: Pellitteri, Salvaggio, Rapisarda, Di Franco, Maiorana, Lo Giudice, Cardillo (35’s.t. Randazzo), Vitellaro M. , Alessi, Vitellaro P. , Arnone.
ARBITRO : Signor Vincenzo Catanzaro di Palermo.
RETI : 36’p.t. Salvaggio.
NOTE: Ammoniti Sparacino (C) Pellitteri, Salvaggio (M); espulso per doppia ammonizione Lo Giudice

Wojtyla, Bergoglio e la mafia. Spada e misericordia, le armi della Chiesa

Papa Francesco
SALVATORE PARLAGRECO
Credevano che bastasse pregare Dio, fare una donazione, rispettare padre, madre e le donne di casa per ottenere indulgenza dal Padreterno. Magari il perdono del parroco. Credevano che bastasse portare rispetto all’abito talare, tenere in tasca l’effige della Madonna per guadagnare l’aldilà, che si arrivasse al cospetto di Dio senza dovere scontare il sangue la violenza, la prepotenza, la morte che avevano dato e quella che avevano promesso. Ci credevano al punto che il battesimo nella famiglia di mafia era suggellato con il santino intriso di sangue del “battezzato”.

Latina, in centomila al corteo di Libera contro le mafie

di VALERIA FORGNONE e MANUEL MASSIMO
La 19esima edizione della Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti della criminalità organizzata. Manifestazione in mattinata nel capoluogo pontino con Don Ciotti, il presidente del Senato Grasso e il procuratore Caselli. Il ministro Orlando: "A breve provvedimenti"
In 100mila in marcia contro le mafie. Latina si è riempita di giovani studenti, anziani, famiglie e bambini per la XIX edizione della Giornata dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie organizzata da Libera e Avviso pubblico. Nel capoluogo pontino sono arrivate anche le biciclette della 'Transumanza per la legalità', e poi tanti cittadini che hanno preso parte alla grande manifestazione per stringersi intorno ai familiari delle vittime innocenti della criminalità organizzata, tutti uniti dal comune sentimento di giustizia e di legalità.
GUARDA IL VIDEO AMATORIALE DELL'INCONTRO DEL PAPA CON I FAMILIARI DELLE VITTIME

Mafia: in 100mila con Libera. Don Ciotti: "Serve l’impegno di tutti" Non si costruisce giustizia senza verità. Servono scuola e lavoro"

Don Luigi Ciotti sul palco di Latina
(AGI) - Latina, 22 mar. - "Siamo venuti qui per affetto, stima e riconoscenza per questo territorio, qui ci sono belle persone e belle risorse. Siamo venuti per cercare verita' per don Cesare Boschin e tanti altri e per non dimenticare che le organizzazioni mafiose attraversano tutto il territorio e anche l'Agro Pontino". Sono le prime parole di don Ciotti nella Giornata della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie, organizzata da Libera, che si è celebrata ieri a Latina. Don Ciotti, alla testa del lungo corteo partito da via Isonzo, ha voluto sottolineare di aver "trovato migliaia di ragazzi, qui c'e' un'Italia intera che si e' data appuntamento", ricordando che ieri "il papa e' stato chiaro: 'piangete e convertitevi, in ginocchio chiedo di cambiare vita'". "Le nostre antenne di cittadini ed associazioni ci dicono che qui le mafie non sono infiltrate, sono presenti. Fanno i loro affari nel settore dell'economia e della finanza. Se fosse solo un problema di criminalita' basterebbero le forze dell'ordine ma e' anche un problema di case, di poverta' e di politiche sociali". Sul caso rifiuti e sulle dichiarazioni del pentito Schiavone, don Ciotti ha ricordato che: "si sapeva da vent'anni, mi sono stupito di chi si e' stupito. Boschin vedeva tutto questo dalla sua finestra e della sua morte non sappiamo ancora la verita'. Non c'e' strage in Italia di cui si conosca la verita'". 

Anche il Comune di Corleone a Latina alla XIX Giornata della Memoria e dell'Impegno







Per Francesco Carbone, contro la frammentazione dei saperi

F. Carbone
"Per Francesco Carbone, contro la frammentazione dei saperi" della collana NUOVA BUSAMBRA, quaderni di natura culture e società, ISPE editore Palermo, ripercorre la vita e l'opera di Francesco Carbone (1923-1999), artista e critico d'arte, sociologo, giornalista, docente all'Accademia di Belle arti di Palermo. A lui si deve la fondazione di "Godranopoli", luogo della memoria della civiltà contadina e pinacoteca d'arte contemporanea, inaugurato nel 1983. Un gruppo di giovani e alcune associazioni stanno realizzando il progetto "Carbone intellettuale poliedrico" per far rivivere lo studioso e le sue intuizioni sull'arte, la società, la cultura. Il fascicolo pubblica anche un saggio sullo scienziato positivista Gabriele Buccola commemorato da Antonino Buttitta e il discorso di Federico Garcia Lorca all'inaugurazione della biblioteca del suo paese natale. Si presenta alla libreria Broadway in via Rosolino Pilo, a Palermo, martedì 25 marzo alle ore 18 con l'intervento di Antonino Buttitta, Aldo Gerbino, Pippo Oddo e Francesco Virga.
All'interno delle iniziative "Orediciotto" dell'Accademia Belle Arti di Palermo, giorno 26 Marzo 2014 alle ore 18.00, presso l'aula Roberto Di Liberti di Palazzo Fernandez, verrà presentato "Per Francesco Carbone. Contro la frammentazione dei saperi", quaderno numero 5 di NUOVA BUSAMBRA. Intervengono: Sergio Troisi, Calogero Barba, Franco Nocera, Irene Oliveri, Pino Di Miceli. Modera: Emilia Valenza. Verrà proiettato il video "Cosa rimane" di Mapi Rizzo.

A Firenze, legalità e giustizia dalla A alla Z: il programma







Una tre-giorni di fitto confronto per parlare di legalità e giustizia con uomini e donne che vengono da esperienze e da aree geografiche diverse del nostro Paese. Nel pomeriggio di domenica 6 aprile DINO PATERNOSTRO e PLACIDO RIZZOTTO Jr. saranno intervistati su  ""Placido Rizzotto: il sindacalista che sfidò i corleonesi". PER LE ALTRE INFORMAZIONI CLICCA QUI

sabato 22 marzo 2014

“ASP IN PIAZZA” A CEFALU': EFFETTUATE 600 PRESTAZIONI

Antonino Candela con gli operatori di "Asp in Piazza"
PROSSIME TAPPE IL 27 MARZO A MISILMERI ED IL 3 APRILE A LAMPEDUSA
CEFALU' - Novantatre mammografie, 148 visite cardiologiche con elettrocardiogramma e 168 esami per la misurazione dei livelli di glicemia. Sono soltanto una parte delle prestazioni effettuate a Cefalù nell'ambito di “Asp in Piazza”, manifestazione itinerante dell'Azienda sanitaria di Palermo che oggi ha fatto tappa nella città normanna.
In 5 camper parcheggiati sotto la scalinata del Duomo sono stati assicurati gli screening oncologici ed i servizi all'utenza, mentre all'interno dell'Ottagono di Santa Caterina sono stati allestiti gli ambulatori specialistici di cardiologica, reumatologia, oncologia e diabetologia.

21 marzo 2014. L'appello di Francesco ai mafiosi: "c'è tempo per non finire all'inferno"


CLICCA QUI PER IL SERVIZIO VIDEO COMPLETO
Don Ciotti al Pontefice: "In te le vittime di mafia trovano un fratello". Veglia di preghiera nella Chiesa di San Gregorio VII a Roma per Bergoglio, accolto dal caloroso abbraccio del presidente della Fondazione Libera. Il Papa ha poi dato la benedizione indossando la stola di don Diana, prete ucciso dalla camorra

venerdì 21 marzo 2014

21 MARZO 2014, GIORNATA DELLA MEMORIA: VEGLIA CON PAPA FRANCESCO

Il Papa accolto da don Ciotti
L'intervento di don Luigi Ciotti
Un Padre e un Fratello
Pensavamo d'incontrare un Padre, abbiamo trovato anche un Fratello. Grazie di averci accolto, è un momento che abbiamo atteso e desiderato tanto.
Le persone che sono qui hanno storie e riferimenti diversi. Ma sono accomunate dal bisogno di verità e di giustizia, un bisogno che per molti è ancora vivo e lacerante. Sono solo una rappresentanza, per quanto numerosa dei famigliari delle vittime delle mafie, che sono tanti, tanti di più. 

giovedì 20 marzo 2014

XXII edizione Giornate FAI di primavera, sabato 22 e domenica 23 marzo 2014

Lo splendido monastero del SS. Salvatore a Corleone
Apertura straordinaria di 750 luoghi in tutte le regioni italiane. A Corleone si potrà visitare il monastero del SS. Salvatore tra arte e natura
Sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana
A Palermo “I Beni nascosti
In occasione della XXII edizione delle Giornate FAI di Primavera, sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 in tutta Italia saranno aperti al pubblico centinaia di siti, spesso inaccessibili.

Corleone. I consiglieri del Pd: "La nostra bussola è orientata verso i bisogni dei cittadini..."

Il municipio di Corleone
Tranciare giudizi su cose che non si conoscono, senza prima informarsi, dimostra solo ignoranza mista ad arroganza e a smodata voglia di protagonismo. E, purtroppo, in questo errore sono caduti gli amici di “Ora Corleone”, autori di un documento infarcito di superficialità e luoghi comuni. Lo scorso 9 dicembre i consiglieri del Pd (insieme ad altri consiglieri) hanno votato per la revoca in autotutela della delibera del 17 luglio 2013, che abbassava l’addizione Irpef dallo 0,8 allo 0,4%, perché poteva essere viziata di illegittimità, ma fondamentalmente per consolidare la conquista dell’abbassamento dell’Imu dal 10,60 al 7,60 (tra le più basse d’Italia) e scongiurare l’impossibilità di redigere il bilancio 2013. In questo modo i consiglieri del Pd hanno fatto si che restassero nelle tasche delle famiglie corleonesi ben 800 mila euro, fermando l’amministrazione comunale che invece li voleva “scippare”.

mercoledì 19 marzo 2014

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze bacchetta la maggioranza e l’opposizione: a Corleone si pagherà lo 0,4% di Irpef

Una seduta del Consiglio comunale di Corleone
ORA Corleone invita da tempo quest’Amministrazione a dimettersi, e non lo fa perché politicamente distante, ma perché di fatto il Comune è alla paralisi, non si amministra e si commette un errore dietro l’altro. Stavolta, nel pantano, però, ci si trova l’opposizione tutta, dai consiglieri del PD a quelli di Mi ci vedo, dall’UDC agli indipendenti. Infatti, il Ministero dell’Economia ha fatto rilevare al Comune di Corleone che la delibera con la quale si è aumentata l’Irpef ai massimi livelli per il 2013 era stata presentata oltre il termine ultimo. Dunque, andava annullata. Tutti ricorderanno che lo scorso 9 dicembre il Consiglio Comunale, all'unanimità, ha annullato la delibera del 17 luglio 2013 con la quale si era portata l’aliquota Irpef dallo 0,8 allo 0,4%. Con quest’annullamento i cittadini corleonesi avrebbero dovuto pagare nuovamente, per il 2013, lo 0,8%. I consiglieri del PD, inizialmente, si erano dichiarati contrari all’aumento delle tasse, convincendosi, poi, che fosse più prudente votare a favore dell’annullamento “per senso di responsabilità”.

Solidarietà all’Assessore Regionale Nelli Scilabra

La Rete Universitaria Mediterranea, a seguito delle intimidazioni ricevute stamane dall’Assessore Regionale alla Formazione e all’Istruzione Nelli Scilabra, esprime piena e viva solidarietà nei confronti di una donna che ha scelto di destinare il proprio impegno politico quotidiano alla difesa della legalità della nostra terra. La Rete Universitaria Mediterranea ha, così, lanciato a sostegno di una delle primissime fondatrici dell’Associazione Studentesca, uno status su facebook  contenente una provocazione nei confronti degli anonimi mittenti del proiettile recapitato all’Assessore. Chi vorrà aderire potrà farlo inserendo tra i commenti dello status il proprio nome e indirizzo postale.
Riportiamo a seguito il testo dello status: “Un proiettile anonimo tra le lettere di Nelli? Avete dimenticato di mandarli a tutti noi! Rete Universitaria Mediterranea, Viale delle Scienze Auletta Ingegneria…”.
Rete Universitaria Mediterranea - Settore Comunicazione

San Giuseppe nella nostra vita

San Giuseppe
San Giuseppe è nella nostra vita familiare. Quanti Giuseppe tra i nostri cari i nostri amici! Una figura così cara e quotidiana che, senza volerlo, ci fa dimenticare la sua vita e il significato profondo che la sua figura rappresenta non solo sul piano religioso, ma anche su quello civile. Egli è un esempio straordinario di marito, papà, cittadino e lavoratore.
San Giuseppe papà. E’ stato un genitore che ha avuto il delicato compito di accompagnare la crescita e la maturazione del figlio. Un papà che non soffoca o, al contrario, si disinteressa; ma un padre che accompagna e si accosta al figlio per liberarne tutte le potenzialità. Certo parliamo di un figlio che è Gesù, ma che è stato anche ragazzo e come ragazzo ha vissuto il rapporto col suo papà con tutto il carico di difficoltà e di amore. Da ciò, ci viene una lezione bella e attuale, tutta ancora da scoprire, che ci può aiutare a trovare e a vivere col cuore e con la testa il difficile e complesso rapporto tra genitori e figli.

"ASP IN PIAZZA" venerdì farà tappa a Cefalù

SCREENING ONCOLOGICI E VISITE SPECIALISTICHE GRATUITE VENERDÌ A PIAZZA DUOMO. Sessanta operatori dell'Azienda Sanitaria di Palermo saranno impegnati venerdì prossimo, 21 marzo, a Cefalù per "Asp in Piazza", manifestazione itinerante che, dopo Partinico, Bagheria, Termini Imerese e Corleone, farà tappa nella cittadina normanna. Dalle ore 10 alle 17 ci sarà la possibilità di usufruire gratuitamente di una lunga serie di prestazioni. Saranno 5 i camper dell'Asp che stazioneranno a Piazza Duomo, mentre all'interno dell'ottagono di Santa Caterina, saranno allestiti gli ambulatori specialistici. "Asp in Piazza" a Cefalù assicurerà le seguenti prestazioni:

Bisacquino, alla scoperta dei tesori della biblioteca comunale

Il progetto Lettura fortemente voluto dal Dirigente scolastico ha coinvolto gli alunni della Scuola Media
Si è concluso da poco il progetto curriculare previsto nel POF dell'Istituto Comprensivo di Bisacquino  “Leggiamo insieme e scopriamo la biblioteca comunale”. Il progetto è nato dal desiderio di motivare i ragazzi alla scoperta del gusto della lettura, alla frequenza costante della biblioteca come fonte di informazione, alla conoscenza del patrimonio culturale del territorio e alla valorizzazione delle risorse locali. Sono stati coinvolti tutti gli alunni della scuola secondaria di primo grado ed  è stato articolato in diverse fasi. 

Corleone, apre lo "Sportello Europa"

Con l’inaugurazione Ufficiale ha formalmente iniziato la sua attività lo Sportello Europa attivato presso il Comune di Corleone. Dopo un’attenta quanto complessa fase di programmazione, lo sportello, che ha sede nella splendida cornice del complesso di Sant’Agostino, ha iniziato la sua attività con l’obiettivo di  divenire un efficace collegamento tra l’Europa ed i suoi cittadini. L’ambito di azione privilegiato inizialmente sarà quello informativo attraverso azioni mirate di sensibilizzazione sulle tematiche europee e l’organizzazione di incontri con lo scopo principale di collegare cittadinanza, imprese, amministrazioni locali e istituzioni europee. Seguirà l’attivazione di un altro ambito d’intervento di taglio tecnico-operativo che si occuperà della mappatura delle opportunità per lo sviluppo locale, fornendo supporto agli attori socio-economici del territorio nell’elaborazione di proposte candidabili al finanziamento europeo.

martedì 18 marzo 2014

Sicilia. Crocetta: “Sanità, designati i manager dei Policlinici universitari”

Il Policlinico di Palermo
Palermo, 18 mar. 2014. La giunta di governo come aveva già comunicato ieri, ha designato i  rappresentanti dei tre Policlinici universitari di Messina, Catania e Palermo, rispettivamente nelle persone di Marco Restuccia, Salvatore Paolo Cantaro, Renato Didonni. I professionisti scelti rientrano nelle terne di nomi  suggeriti dai Magnifici Rettori delle Università, condivisi dall'assessorato alla Salute e dal governo tutto. Si tratta di nomi di grande competenza che sicuramente potranno rilanciare l'attività dei Policlinici universitari, che nel progetto del governo dovranno potenziare nettamente la ricerca e l'innovazione. Sono le prime nomine ufficiali, il governo intende chiudere rapidamente la vicenda dei manager della sanità per rilanciare e dare ulteriore impulso all'azione di  spending review e alla nuova programmazione sanitaria. “Tre nomine eccellenti, tre professionisti competenti: si parte con il piede giusto”, dice Pippo Digiacomo, presidente della commissione Sanità all’Ars, a proposito della designazione da parte della giunta regionale, dei manager dei Policlinici Universitari di Palermo, Catania e Messina (Marco Restuccia). 

domenica 16 marzo 2014

Diario di un socialcomunista siciliano, di Nicola Cipolla, sarà presentato a Palermo


Esenzione con un click: l'Asp organizza 4 seminari

Il dott. Candela commissario dell'ASP
Esenzione con un click: l'Asp organizza 4 seminari per far conoscere le procedure per ottenere online l'esenzione ticket per reddito
Il primo aprile prossimo 433.000 assistiti di Palermo e provincia dovranno rinnovare o chiedere per la prima volta il certificato di esenzione ticket per redditto. Per venire incontro alle esigenze degli utenti, l'Asp ha attivato “Esenzione con un click”, iniziativa che consentirà di ottenere online l'attestato. Per promuovere ed informare sulle modalità di richiesta attraverso internet del certificato, l'Azienda sanitaria provinciale ha organizzato 4 seminari rivolti a tutti gli interessati. Per iscriversi agli incontri (a numero chiuso) basta inviare una mail all’indirizzo: seminarioesenzioneticket@asppalermo.org, indicando nome cognome, numero di telefono, motivo della partecipazione, data e orario del seminario scelto.

ASP IN PIAZZA a Corleone: un record di visitatori e prestazioni

Antonio Candela e Giuseppe Noto nello stand
di prevenzione cardiologica e di audiologia
il più frequentato dai giovani
Corleone – “ASP in piazza”,è stato un successo; la conferma che il Commissario Straordinario Antonio Candela ed il direttore Sanitario Pippo  Noto hanno colto nel segno arriva dai numeri. Oltre 1000 le prestazioni erogate. La Città, tra le 3 tappe effettuate sinora, è al  primo posto per la massiccia partecipazione di pubblico. In  quattro ore  erano state erogate ben 723 prestazioni sanitarie, boom per i test cardiologici e del diabete, 62 le mammografie, 53 ecocardiogrammi.  “Il distretto di Corleone – spiega il direttore Salvo Vizzi – ha aumentato in concerto con i vertici aziendali le ore di specialistica in base alle richieste dei cittadini”. In Città, di fatto, i tempi di attesa per le prestazioni di specialistica ben monitorati, sono stati ridotti. “L’afflusso massiccio di gente ad ASP in piazza, ” dà il senso del disagio economico che la gente vive – dice il direttore sanitario Giuseppe Noto - oggi pagare il ticket  per un esame è un privilegio che molte famiglie non possono permettersi e c’è rischio che non ci si curi, non ci si controlli.

sabato 15 marzo 2014

Il Papa incontrerà i familiari delle vittime di mafia. Don Ciotti: "Un incontro che è un dono"


«Per i famigliari delle vittime innocenti delle mafie l'incontro con Papa Francesco è un dono. Un dono tanto più grande perché precede, anzi apre, la "Giornata della memoria e dell'impegno". Il 21 marzo è per loro - e sarebbe bello lo diventasse, istituzional- mente, per tutti gli italiani - il giorno in cui i loro cari, in tante città d'Italia, vengono chiamati per nome, uno a uno, in un appello rivolto alle coscienze di tutti. Quei nomi vengono pronunciati ma sono quei nomi, in realtà, a chiamarci. La disponibilità del Papa ad accompagnare i famigliari a questo momento carico di dolore ma anche di speranza, è segno di un'attenzione e di una sensibilità che loro hanno colto sin dal primo momento. Attenzione verso tutta l'umanità fragile, ferita. Ma attenzione, anche, per lo specifico tema delle mafie, della corruzione, delle tante forme d'ingiustizia che negano la dignità umana. Voce di una Chiesa che salda il Cielo e la Terra, e che della denuncia fa annuncio di Salvezza.
Molte di quelle vittime erano "giusti". Persone che non hanno esitato a mettere la propria vita al servizio di quella degli altri, anche a costo di perderla. È questa giustizia delle coscienze, prima che delle leggi, il dono che ci hanno lasciato. Condividerlo è nostro compito quotidiano. Condividerlo con Papa Francesco è la più grande delle gioie».
don Luigi Ciotti

Il 21 marzo a Roma Papa Francesco incontrerà i familiari delle vittime di mafia


Il Papa incontrerà i familiari <br /> delle vittime di mafia
Papa Francesco  incontrera’ i familiari delle vittime di mafia accompagnati da don Luigi Ciotti. Accadra’ il prossimo 21 marzo nella chiesa di San  Gregorio VII a Roma quando Bergoglio, accogliendo volentieri l’idea  del fondatore di ‘Libera’, si riunira’ in preghiera e in dialogo con  700 familiari delle vittime delle mafie. La veglia di preghiera, come  ha spiegato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, e’ prevista per le 17.30.

venerdì 14 marzo 2014

Prevenzione a Corleone. “Asp in piazza” nella villa comunale di piazza Falcone e Borsellino

Il commissario Asp Antonio Candela con gli alunni della
scuola elementare "C.F. Aprile"
Prevenzione a Corleone. “Asp in piazza” nella villa comunale di piazza Falcone e Borsellino. Oltre mille le prestazioni effettuate dagli operatori dell'azienda sanitaria
Prevenzione, visite specialistiche, educazione alla salute e servizi all'utenza. Sono le prestazioni assicurate da Asp in Piazza che oggi - dopo Partinico, Bagheria e Termini Imerese - ha fatto tappa nella villa comunale di Corleone. In 5 camper e 20 gazebo (messi a disposizione dalla Protezione civile) hanno lavorato 65 operatori dell'Azienda sanitaria, tra medici, infermieri, veterinari, personale tecnico ed amministrativo. «Sono state centinaia le persone che hanno usufruito gratuitamente delle prestazioni fornite da Asp in Piazza - ha spiegato il Commissario straordinario, Antonino Candela - non solo la gente di Corleone, ma anche dei comuni vicini hanno riempito le nostre strutture sin dalle prime ore del mattino».
GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO

Palermo, Maurizio Calà confermato segretario della Cgil

Maurizio Calà riconfermato segretario Cgil
Confermato Maurizio Cala’ alla guida della Cgil di Palermo. “Ora un piano pubblico di reindustrailizzazione di nostri principali siti E la riorganizzazione del sistema delle partecipate”.
Palermo 14 marzo 2014 –  Maurizio Calà  è stato riconfermato all’unanimità, con una astensione, alla guida dei 83 mila iscritti della Cgil di Palermo. L’elezione di Calà è giunta a conclusione del XV congresso del sindacato che si è svolto  al San Paolo Palace davanti a una platea di 209 delegati.  Calà, 47 anni, è alla guida della Cgil palermitana dal luglio del 2006. Il congresso si è concluso con la richiesta di un piano pubblico di reindustrializzazione delle più importanti aree industriali come quelle di Carini e Termini Imerese, attraverso investimenti nel settore automobilistico, metalmeccanico, ferroviario e il potenziamento del  Cantiere Navale di Palermo, dove oggi si è svolta una assemblea per chiedere un futuro nuovo per il sito di Fincantieri attraverso il rilancio dei bacini per l’off shore  alla presenza della leader della Cgil  Susanna Camusso, del sindaco Leoluca Orlando, degli assessore alle Attività produttive Marco Di Marco, dei leader di  Cisl e Uil. 

L'assessore Cartabellotta: “La Sicilia ha una squadra che può vincere i mondiali”

L'assessore alle risorse agricolo Dario Cartabellotta
di SALVATORE PARLAGRECO
Assessore Dario Cartabellotta, le risorse agricole ed alimentari sono un settore di nicchia. Da dove viene il suo ottimismo?
“No, non è un settore di nicchia, ma l’esatto contrario. Però capisco che si possa crederlo: la politica tracima, il confronto istituzionale è intenso, l’emergenza è quotidiana. Siamo alla vigilia di grandi cose…”.
La Sicilia diventerà ricca grazie ai prodotti della terra, all’enogastronomia. Le pare possibile? Sembra un’utopia…
“E invece è una visione corretta della realtà. E’ la valutazione di un tecnico, questo è il mio campo, il mio mestiere…”.

Sicilia. Crocetta a Saverio Romano: " A volte ritornano…"

Rosario Crocetta
Palermo, 14 mar. 2014. “L'improvvisa apparizione nel dibattito politico siciliano dell’On. Saverio Romano che - diciamolo pure - per un po' se ne era stato in silenzio in attesa di tempi migliori, sinceramente non me l'aspettavo. Non mi aspettavo, in pratica, che una delle persone responsabili politicamente dello sfascio della Sicilia, potesse avere persino il coraggio di parlare di finanza pubblica, quando con l’azione propria personale e quella della propria sodale compagnia, hanno sciupato in questi anni i fondi pubblici nelle opere incompiute, nei contributi a pioggia, nei finanziamenti di opere e attività che non servivano a nulla, assunto decine di migliaia di persone come dipendenti regionali e precari.

Oggi a Corleone "ASP IN PIAZZA"

L'Azienda sanitaria di Palermo ha organizzato per il 14 marzo "Asp in Piazza" a Corleone. Dalle ore 10 alle 17 ci sarà la possibilità di usufruire gratuitamente di una lunga serie di prestazioni.  Saranno 5 i camper ed altrettanti i gazebo dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo che stazioneranno in Piazza Falcone e Borsellino assicurando le seguenti prestazioni: 1. Screening del cancro alla mammella (mammografia con mammografo digitale di ultima generazione); 2. Screening del tumore al colon-retto con distribuzione del sof test per la ricerca del sangue occulto nelle feci; 3. Screening del diabete e dei fattori di rischio cardiovascolari; 4. Visita cardiologica ed elettrocardiogramma; 5. Visita oculistica e misurazione della vista; 6. Visita pneumologica e spirometria; 7. Visita medicina dello sport;  8. Prevenzione odontoiatrica; 9. Servizi all'utenza (prenotazioni di visite specialistiche per gli ambulatori dell'Asp attraverso il CUP mobile, scelta e revoca del medico di famiglia, informazioni su richieste di invalidità, Assistenza domiciliare integrata, esenzione ticket per reddito o patologia); 10.  Informazioni sulla prevenzione nei luoghi di lavoro; 11. Il camper dei veterinari dell'Asp assicurerà tra l'altro la "microchippatura" dei cani. 

Palermo, il sindaco Leoluca Orlando e la segretaria Cgil Susanna Camusso inaugurano domani "Largo Giovanni Orcel"

Gli operai del comune posizionano la targa Orcel
Il Sindaco Leoluca Orlando sarà domani alle 8,30 con la leader nazionale della CGIL Susanna Camusso ai Cantieri Navali, dove lo slargo antistante l'ingresso sarà intitolato a Giovanni Orcel, il sindacalista ucciso dalla mafia nel 1920.
In occasione di questa iniziativa il Sindaco torna a sollecitare "la riattivazione del tavolo al Ministero dello Sviluppo economico, non più riconvocato da settembre, perché si dia risposta alla disponibilità manifestata da Fincantieri di dedicare a Palermo al settore off-shore, ovvero alle piattaforme petrolifere, realizzando il nuovo bacino da 80.000 tonnellate." "Quel bacino - sottolinea Orlando - avrebbe una valenza strategica, permettendo di creare un polo dedicato specialistico per l'off-shore: una tipologia cantieristica assente in Italia e che per la posizione geografica diverrebbe centrale nel mercato europeo-mediterraneo e mediorientale." "E' necessario - ricorda Orlando - che la Regione sciolga il nodo delle risorse bloccate per la costruzione di due bacini ormai del tutto inutili per la missione produttiva e rilancio dei Cantieri Navali."

giovedì 13 marzo 2014

Palermo, il congresso della Cgil. Calà: "Occorre contrastare disoccupazione e desertificazione industriale"

Il tavolo della presidenza del congresso Cgil
Palermo 13 marzo 2014 – “Un boom di domande di disoccupazione in provincia dfi Palermo che hanno fatto registrare all’Inps un aumento di più del 20 per cento di richieste nel 2013. L’utilizzo non corretto del lavoro atipico, il lavoro nero  senza livelli minimi di sicurezza dilagante, soprattutto nel commercio, nel turismo e nei servizi. La chiusura di aziende commerciali e artigiane in centro per l’apertura di anonimi centri commerciali in periferia con troppi posti di lavoro persi”: sono alcuni dei temi denunciati dal segretario della Cgil di Palermo Maurizio Calà, al congresso in corso al San Paolo Palace Hotel, che ha chiesto che Palermo torni a essere laboratorio di idee e di progetti e che si insedi un tavolo fisso sul lavoro.

mercoledì 12 marzo 2014

Palermo, domani e dopodomani il congresso della Cgil alla presenza di Susanna Camusso

Maurizio Calà
Palermo 12 marzo 2014-  Si apre domani  alle 15,30 con la relazione del segretario generale Maurizio Calà il XV  congresso della Cgil di Palermo.  Dopo il suo intervento il saluto degli ospiti. Tra gli interventi previsti, quello del sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Dopo il dibattito, alle  ore 18.30 parlerà il segretario generale Cgil Sicilia Michele Pagliaro. Sarà presente ai lavori di entrambe le giornate il segretario generale della Cgil nazionale Susanna Camusso, che terrà la relazione conclusiva dei lavori congressuali venerdì  14 marzo alle ore 13. Nella giornata di venerdì alle ore 8.30 la Cgil e il sindaco di Palermo inaugurano “Largo Giovanni Orcel” (davanti ai Cantieri Navali). Partecipano le Rsu e i lavoratori del Cantiere Navale, che prima della manifestazione si riuniranno in assemblea con Susanna Camusso. Alle 9.30 al San Paolo Palace riprende il dibattito congressuale.  Alle ore 13 le conclusioni del segretario generale Cgil Camusso. Nel pomeriggio gli adempimenti congressuali.

L'Ufficio del Giudice di Pace rimarrà a Corleone!

La sede del Tribunale di Corleone
"Certamente è una buona notizia, il fatto che il Giudice di Pace rimane a Corleone, infatti, il neo Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto in cui sono mantenuti 285 uffici del giudice di pace. Il Comune di Corleone e l'Unione dei comuni del corleonese avevano presentato richiesta al ministero affinché fosse mantenuto tale ufficio, impegnandosi a pagarne i costi di mantenimento". E' questo il commento dell'associazione "Ora Corleone". “E’ sicuramente importante che si mantenga – afferma il suo Presidente Giuseppe Crapisi - tale presidio perché risponde alle necessità di giustizia dei cittadini del corleonese e si mantiene un simbolo di legalità che è stato compromesso dalla scelta di chiudere il Tribunale di Corleone”. Ringraziamo i parlamentari del PD e in particolare l’On. Franco Ribaudo per l’attenzione dimostrata in quest’occasione per il territorio.


Anche il Sindaco di Corleone Leoluchina Savona e l'intera Amministrazione Comunale hanno appreso con grande soddisfazione che l'Ufficio del Giudice di Pace del Comune di Corleone rientra nell'elenco degli Uffici del Giudice di Pace mantenuti nel territorio, ai sensi dell'art. 3 del D.lgs nr. 156 del 07.09.2012. Piena soddisfazione è stata anche espressa daIl'avv. Mario Di Lorenzo, Presidente dall'A.L.I. (Associazione Legali Italiani - Sezione per la Sicilia).