Barra video

Loading...

lunedì 29 dicembre 2014

Corleone, il direttore generale dell'Asp Antonio Candela dà il benvenuto alla piccola Sofia, 191.ma nata all'all'ospedale

La culletta con la piccola Sofia, 191.ma nata
presso il Punto nascita dell'ospedale di Corleone
Il manager ha espresso soddisfazione per il nuovo mammo- grafo in dotazione alla struttura. Ed ha comunicato che sono stati aumentati da 13 a 15 i posti-letto del servizio psichiatrico di diagnosi e cura.
E' proseguita questa mattina a Corleone la serie dei sopralluoghi del Direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonino Candela, negli Ospedali della provincia. Il manager, accompagnato dall'equipe di tecnici guidati dal Direttore sanitario, Giuseppe Noto, e dal Direttore amministrativo, Antonio Guzzardi ha verificato lo “stato di salute” del “Dei Bianchi”. Così come era stato disposto nello scorso mese di settembre, la struttura è stata dotata di un mammografo digitale di ultima generazione a disposizione, in un primo momento per le attività di prevenzione e, successivamente, anche per prestazioni ambulatoriali prenotabili attraverso il CUP (Centro Unificato di prenotazione). Acquistata anche una nuova ‘colonna laparoscopica’ (per un valore di 130 mila euro) che consentirà di avviare a gennaio un servizio di endoscopia digestiva.
Collaudato anche un nuovo Citoscopio e realizzata una nuova Centralina per i Gas Medicali. “Corleone può contare su una struttura efficiente in grado di soddisfare la domanda di salute di un vasto comprensorio – ha sottolineato il Direttore generale dell'Asp, Antonino Candela – la nuova dotazione strumentale consentirà di ampliare l'offerta puntando soprattutto sulla prevenzione. Il percorso intrapreso, comunque, non si ferma e prevede a breve nuovi interventi che ci consentiranno di fornire prestazioni mediche ed assistenza di qualità”.
Non solo nuove attrezzature, ma nel sopralluogo a Corleone l'equipe di tecnici dell'Asp ha verificato la possibilità immediata di ampliare la dotazione dei posti letto del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura. “Aumentiamo di due unità, da 13 a 15, i posti-letto del Servizio – ha spiegato Candela – è un altro intervento che testimonia l'importanza che riveste l'Ospedale di Corleone nell'ambito dell'Asp di Palermo”. 
Candela ha anche visitato il Punto Nascita di Corleone, per il mantenimento del quale si è impegnato in prima persona presso l'Assessorato regionale alla Salute. E proprio questa mattina in questa struttura è nata la piccola Sofia, una bellissima bimba di Kg. 3.300, alla quale il manager ha dato il benvenuto. E' il parto numero 191 dell'anno 2014. Un bel traguardo, che fa salire a 691 i parti complessivi degli Ospedali Integrati di Corleone e Partinico. “Il Reparto è efficiente e perfettamente funzionante – ha concluso il Direttore generale dell'Asp –. A Corleone abbiamo avuto ancora una volta la conferma che gli investimenti pagano: sempre più utenti si rivolgono alla struttura senza più doversi sobbarcare difficili trasferimenti in città”. 
Palermo 29 dicembre 2014


Nessun commento: