Barra video

Loading...

sabato 22 novembre 2014

UN ULIVO PER IL CAPITANO EMANUELE BASILE NEL GIARDINO DELLA MEMORIA A RAFFO DI PETRALIA SOPRANA


Un momento della cerimonia
E’ stato piantato dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Petralia Soprana l’ulivo dedicato all’ufficiale dei Carabinieri.  La Festa dell’Albero a Raffo tra memoria e legalità
Un albero di ulivo ricorderà il capitano dei Carabinieri Emanuele Basile nel Giardino della Memoria di Raffo. La cerimonia d’intitolazione si è svolta questa mattina in occasione della Festa dell’Albero. Organizzata dal Centro Studi Epifanio Li Puma la manifestazione ha coinvolto i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Petralia Soprana che hanno piantato l’ulivo che loro stessi hanno dedicato all’ufficiale. All’appuntamento erano presenti gli assessori del Comune di Petralia Soprana Leonardo La Placa e Rosario Lo Dico, il Dirigente Scolastico Francesco Serio, i familiari del sindacalista Epifanio Li Puma ucciso dalla mafia ed altra gente. Un messaggio di apprezzamento per l’iniziativa è arrivato ai ragazzi dal sindaco Pietro Macaluso e dal Presidente del Consiglio Leo Agnello.

Il capitano dei Carabinieri Emanuele Basile venne ucciso la sera del 4 maggio 1980 durante la festa del Crocifisso a Monreale. Con lui c’era la figlia di quattro anni e la moglie che ha visto morire il marito di 31 anni. Il giovane ufficiale è stato ucciso con vari spari alle spalle dai killer della mafia Armando Bonanno, Giuseppe Madonie e Vincenzo Puccio. L’uccisione del capitano Basile è da legare alle indagini che stava svolgendo il commissario Boris Giuliano prima di essere ucciso e alla sua intraprendenza che lo aveva portato a scoprire l’esistenza di traffici di stupefacenti e ad arrestare su sua iniziativi vari mafiosi della cosca del corleonese.
Petralia Soprana 21 novembre 2014

Nessun commento: