Barra video

Loading...

lunedì 24 novembre 2014

Cinisi, un libro per raccontare "casa Memoria"

La copertina del libro "La memoria e l'arte"
Il 7 Dicembre 2014 ricorre il decimo anniversario della scomparsa di Felicia Bartolotta Impastato, madre di Peppino. Dalla morte del figlio Felicia ha speso la sua vita con grande dedizione nel perseguire la strada della giustizia e della verità contro la cultura dell'omertà e della sopraffazione mafiosa. Lo ha fatto decidendo di tenere aperte le porte di casa sua a tutti coloro che hanno voluto conoscere la sua storia diventando un presidio di democrazia, da quella sua scelta nasce Casa Memoria. In questa occasione, l'associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato ONLUS inaugura il plasticio del Mulinazzo allestito in uno spazio all'interno di Casa Memoria e, insieme al Centro Siciliano di Documentazione “Giuseppe Impastato” Onlus, pubblica il libro “La memoria e l'arte” a cura di: Giovanni Impastato, Pino Manzella e Paolo Chirco. Il testo si articola in 2 parti:
nella prima sono raccolte le esperienze vissute a casa memoria e una catalogazione delle opere d'arte presenti; la seconda parte è dedicata al Mulinazzo, avamposto dell'economia rurale e della socialità dei cinisensi, devestato dalla costruzione della terza pista dell'aeroporto Punta Raisi, oggi Falcone e Borsellino. Al suo interno sono presenti le foto sul plastico del Mulinazzo realizzato da Giancomo Randazzo, autore del presepe semovente (iscritto al R.E.I. Patrimonio dell'Unesco), dove ricostruisce quella zona, con la stessa tecnica utilizzata per il presepe, prima della costruzione della terza pista; e degli articoli di chi ha vissuto quel periodo e ha vissuto la scomparsa della cultura contadina. A tal proposito, Giovanni Impastato, nel parlare della sua esperienza fa riferimento all'articolo di Pier Paolo Pasolini “la scomparsa delle lucciole”.
Il libro sarà in vendita al costo di 10 euro presso Casa Memoria o prenotandolo tramite la nostra e-mail :info@casamemoria.it.

Il ricavato andrà a sostegno di Casa Memoria e delle attività promosse dalla nostra associazione.

Nessun commento: