mercoledì 26 novembre 2014

Augusta: intitolazione cortile licei al pastorello di Corleone Giuseppe Letizia

Un momento della cerimonia di Augusta
25 novembre 2014 - Una cerimonia simbolica che ha ricordato la Sicilia di Placido Rizzotto e di Pio La Torre, di sindacalisti e magistrati, uomini delle forze di polizia e cittadini vittime innocenti delle mafie. Intitolato il cortile interno della cittadella agli studi che ospita i licei cittadini al giovane pastore di Corleone Giuseppe Letizia, vittima della mafia , colpevole di avere assistito casualmente all'esecuzione del sindacalista Placido Rizzotto. Erano presenti le massime autorità provinciali delle forze dell'ordine il questore Mario Caggeggi, il Prefetto Armando Gradone, il commissario straordinario del comune Prefetto Maria Carmela Librizzi, i rappresentanti delle associazioni Libera, Legambiente, Genitori e Figli, Italia nostra.

Ricordare quel piccolo pastore, testimone di uno dei più efferati delitti contro il sindacalismo, è ricordare a ogni cittadino la responsabilità di dire no ai poteri della criminalità. Un pungolo a investire in percorsi educativi e culturali che sappiano risvegliare le coscienze. "Questo atto dà molto significato anche alla nostra presenza ad Augusta" ha commentato il Commissario straordinario Maria Carmela Librizzi. "Un dovere di tutti, non solo delle istituzioni. - ha affermato il prefetto di Siracusa - Riconosce il sacrificio del giovane pastore di Corleone che ignaro si è ritrovato travolto dalla violenza mafiosa. Eroismo involontario che deve rimanere nella mente di tutti come impegno civile". www.augustaonline.it 

Nessun commento: