Barra video

Loading...

lunedì 13 ottobre 2014

Palermo si mobilita. Domani, nel giorno del ricordo di Orcel, l'attivo in preparazione del 25 ottobre a Roma


Giovanni Orcel, segretario degli operai
metallurgici, assassinato dalla mafia
il 14 ottobre 1920
Palermo 13 OTTOBRE 2014 -  Domani  alle 8,30, a Palermo, in corso Vittorio Emanuele, davanti alla lapide posta sulla facciata della Biblioteca centrale, sarà ricordato Giovanni Orcel, il sindacalista della Fiom-Cgil assassinato dalla mafia nel 1920. Alla commemorazione, organizzata dalla Camera del Lavoro di Palermo, sarà presente il segretario della Cgil di Palermo Enzo Campo, con una folta delegazione del sindacato. Accanto alla lapide sarà deposta una corona di fiori. Non ci sarà solo il ricordo, a 94 anni dall’omicidio, dei grandi ideali, della figura e   della storia del sindacalista ucciso dalla mafia per mano di un sicario tra la notte del 14 e del 15 ottobre, mentre  tornava a casa da una riunione presso il sindacato.
Nella stessa giornata la Cgil terrà alle 9,30 il suo attivo al san Paolo Palace Hotel per organizzare la partecipazione alla manifestazione nazionale del 25 a Roma. L’attivo, all’insegna di Orcel e delle sue battaglie,  lega la memoria di una grande protagonista delle lotte dei metalmeccanici alla mobilitazione presente che chiama a raccolta il sindacato e i lavoratori per la partecipazione alla manifestazione nazionale del 25 a piazza San Giovanni a Roma. All’incontro partecipano i quadri  e i delegati della Cgil di Palermo per fare il punto sulle iniziative che si terranno nei prossimi giorni e per la preparazione del treno straordinario che porterà da Palermo a Roma centinaia di lavoratori, disoccupati, precari, giovani, a partire dai dipendenti delle aziende in crisi che in questi giorni presidiano le aziende della città, da Accenture a 4u.  A Orcel è stato dedicato quest’anno uno slargo a Palermo, davanti ai Cantieri Navali, alla presenza del segretario Susanna Camusso. Sempre domani, nella giornata in ricordo di Giovanni Orcel,  il presidente del Centro Impastato, Umberto Santino, terrà un incontro con gli studenti dell'Istituto "Regina Margherita" sul tema: "Giovanni Orcel e le lotte operaie e contadine nei primi del Novecento".

Nessun commento: