mercoledì 15 ottobre 2014

Ospedale Petralia: riparata la climatizzazione e la "camera calda" del pronto soccorso

Da sx: il dott. Licciardi, il dott. Noto e il dott. Damiani
Ospedale Madonna dell'Alto di Petralia Sottana: riparato l'impianto di climatizzazione e ripristinata la “camera calda” al pronto soccorso. Gli interventi erano stati disposti dal manager Candela dopo il sopralluogo dello scorso agosto. Donate all'ospedale attrezzature per la cardiologia: la raccolta fondi promossa dal giornale “Il Petrino”
Un mese e mezzo dopo il primo sopralluogo, il Direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonino Candela, i tecnici dell’Azienda sanitaria - guidati dal Direttore sanitario, Giuseppe Noto - sono tornati a Petralia Sottana per verificare, i lavori effettuati all'Ospedale “Madonna dell'Alto”. Il manager aveva disposto una serie di interventi urgenti in grado di “restituire alla comunità una struttura efficiente”. Interventi tutti eseguiti: è stato riparato e, dopo un anno, è tornato in funzione l'impianto di climatizzazione; installate le nuove porte e ripristinata la “camera calda” del Pronto Soccorso; realizzata la pulizia straordinaria dei corridoi esterni ed avviati i lavori per la pavimentazione al piano terra del Presidio.

“Sono stati rispettati nei tempi previsti gli impegni assunti sia con i Sindaci, sia con gli utenti – ha detto Noto - l'Ospedale da lunedì prossimo potrà anche contare su una terza sala di radiodiagnostica oltre che su una segnaletica più semplice ed intuitiva. Stiamo anche lavorando su un ascensore mai entrato in funzione. Dopo 20 anni contiamo di collaudarlo e 'consegnarlo' ad operatori ed utenti, mentre entro mercoledì prossimo, verranno completati i lavori di pavimentazione del complesso operatorio. Solo verificando personalmente lo 'stato di salute' della struttura, ci si può rendere conto delle reali esigenze di un Ospedale, che deve essere pulito, efficiente e funzionante".
Dopo una riunione con i Dirigenti del Presidio, il Direttore sanitario dell'Asp ha incontrato i Sindaci del comprensorio, intervenuti alla consegna delle attrezzature diagnostiche acquistate con la raccolta fondi promossa dal giornale locale “Il Petrino”. Sono stati donati all'Ospedale: un holter pressorio, un elettrocardiografo, un registratore holter ed un apposito computer da utilizzare per la gestione delle attrezzature.
“Ringraziamo 'Il Petrino' e ringraziamo soprattutto i cittadini delle Madonie per la loro spontanea generosità – ha sottolineato Noto – l'Ospedale è fatto delle professionalità che vi lavorano ed è fatto degli utenti che rispettano la struttura ed anzi contribuiscono al miglioramento. Sono momenti come questi che ci fanno capire come l'azione sinergica di tutte le componenti, ad iniziare da quella dei Sindaci, possa contribuire a migliorare ulteriormente l'assistenza sanitaria nelle Madonie”.
Petralia Sottana 15 ottobre 2014


Nessun commento: