Barra video

Loading...

giovedì 23 ottobre 2014

Corleone, bruciato l'escavatore del presidente del Consiglio comunale


Il fuoco è stato appiccato al mezzo parcheggiato in un terreno agricolo tra contrada Chiosi e contrada Pilastri
CORLEONE (PALERMO) - Un incendio probabilmente di natura dolosa ha danneggiato la scorsa notte un escavatore in uso al presidente del consiglio comunale di Corleone Stefano Gambino. Il rogo è stato appiccato tra contrada Chiosi e contrada Pilastro nella proprietà agricola di Gambino. Le indagini sono condotte dagli agenti del commissariato di polizia di Corleone. «Siamo molto preoccupati – ha dichiarato Dino Paternostro, capogruppo Pd - ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà al presidente Gambino per il vile gesto di cui è stato fatto segno. Si tratta di un segnale inquietante, in un territorio particolare come il nostro, che continua ad essere ad alta intensità mafiosa, come dimostra l'arresto di Antonino Di Marco, che non era un cane sciolto. Confidiamo nell'azione della magistratura e delle forze dell'ordine. Tutti insieme abbiamo il dovere di tutelare i cittadini e le istituzioni. Per questo abbiamo chiesto la convocazione urgente di una seduta del consiglio comunale». 

Nessun commento: