Barra video

Loading...

martedì 16 settembre 2014

CONCORSO NAZIONALE. Scrittori di classe si nasce o si diventa?



di GIOVANNI PERRINO
Se è vero che leggere scrivere e far di conto sono i primi tre grandi obiettivi di ogni percorso di apprendimento, è necessario riconoscere che l’efficienza e la qualità di ogni proposta didattica è valutabile nella misura in cui sostiene e facilita tali abilità primarie. E’ risaputo che in Italia si legge poco e nelle scuole tale pratica viene spesso relegata ai periodi liberi dalle attività didattiche in classe, e tutti siamo coscienti delle difficoltà di attivare percorsi di miglioramento delle abilità di lettura e scrittura che emergono evidenti specie nei confronti internazionali.

Il progetto “Scrittori di classe”, presentato da Conad nell’ambito del recente Festival della letteratura di Mantova, si affianca a quello già operante dal titolo “ Insieme per la scuola” e nasce dalla collaborazione con il M.I.U.R. con l’obiettivo di fornire a titolo gratuito alle scuole che partecipano al programma attrezzature informatiche e multimediali.
In pratica, mentre “Insieme per la scuola” sostiene la diffusione di una cultura digitale fornendo gratuitamente attrezzature informatiche e multimediali, “Scrittori di classe” interviene nelle pratiche di lettura e di scrittura in lingua italiana che rappresentano un bisogno altrettanto urgente nel difficile contesto culturale di questi anni.
L’iniziativa coinvolge 230.000 classi di scuole primarie e secondarie di primo grado ed ha per protagonisti e “garanti” otto autori di narrativa per ragazzi fra i più noti in Italia: Roberto Piumini, Manuela Salvi, Guido Sgardoli, Beatrice Masini, Tim Bruno, Vanna Cercenà, Silvana De Mari e Luigi Garlando.
Questi otto autori scriveranno gli incipit di altrettante storie da sviluppare su diverse tematiche, cinque dedicate alla scuola primaria e tre alla scuola secondaria di primo grado.
Le classi partecipanti, scelto il tema, con la guida del docente elaboreranno un racconto corredandolo di tre illustrazioni. Il lavoro della classe sarà caricato sul sito www.insiemeperlascuola.itentro il mese di novembre. Quindi, con l’obiettivo di implementare l’interesse e la capacità di lettura, ad ogni classe verranno assegnati i racconti prodotti da cinque classi. Tale attività di lettura e valutazione, che avverrà in base a parametri prestabiliti, accrescerà così il valore didattico e formativo dell’esperienza.
I primi dieci racconti di ogni traccia saranno presentati agli otto autori che decreteranno le otto migliori storie (una per tematica).
Le otto classi vincitrici verranno premiate, trascorreranno una giornata con il loro autore e gli otto racconti diventeranno veri e propri libri che saranno distribuiti gratuitamente nei punti vendita Conad di tutta Italia. I racconti vincitori saranno inoltre sceneggiati e il filmato verrò presentato al  Giffoni Film Festival.
Tale progetto - afferma Giovanni Perrino, dirigente scolastico a riposo - ha tutte le caratteristiche di una buona pratica che volentieri si pone all’attenzione dei docenti in questa fase iniziale dell’anno scolastico per la qualità degli obiettivi e la serietà degli intenti”. Un bell’esempio di collaborazione fra il mondo della formazione e quello della produzione nel quadro di una sempre maggiore efficacia dell’azione formativa.
Giovanni Perrino
P.S. il sito dove trovare il bando è: www.insiemeperlascuola.it

Nessun commento: