Barra video

Loading...

giovedì 4 settembre 2014

Caro Biagio, non mollare!



Il missionario laico Biagio Conte
di NINO ROCCA
Caro Biagio, una lunga amicizia ci ha uniti nei difficili anni che hanno visto il tuo impegno concretizzarsi in opere di accoglienza a favore degli ultimi.
Le nostre strade sono state diverse, ma certamente, convergenti e la stima di tutta la città non è venuta meno in tutti questi anni. La tua opera è stata ed è importante non soltanto per le migliaia di poveri che sono stati e sono assistiti dalla tua instancabile opera, ma anche, per l’esempio Francescano che tu hai voluto offrire alla città e ai numerosissimi giovani che hanno visto in te, un ideale a cui ispirare la propria esistenza.

Oggi, più che mai, abbiamo bisogno di valori incarnati nelle persone, abbiamo bisogno di sperare in un mondo migliore per le nuove generazioni, di esempi di solidarietà per i più deboli senza alcun altro motivo che l‘amore per gli ultimi, per i più disagiati, per coloro che sono esclusi ed emarginati dalla nostra società, che spesso, si ispira, a valori edonistici ed egoistici.
E’ per questo che ti dico, non mollare!
Non indebolire il fronte, già debole, di coloro che ancora, nonostante tutto, credono nel valore della solidarietà, della giustizia sociale, della dignità dell’uomo, nel suo riscatto.
Non mollare!
Non diamo per vinta l’indifferenza, l’egoismo, la viltà, l’arroganza di una politica che si è chiusa in se stessa, dimenticando gli ultimi, i senza casa, i disoccupati, gli esclusi, per affermare, in un delirio di onnipotenza, la squallida politica di personalismi senza più valori collettivi, senza il supremo valore del Bene comune!
Non mollare!
Il Bene, nonostante tutto, si affermerà, perché la Vita è amore, è relazione, è dialogo, è speranza, è fiducia nei più grandi Valori, che si impongono nel momento in cui sembrano essere soffocati dall’odio e dalla violenza di chi gestisce il potere.
nino rocca

Nessun commento: