mercoledì 23 luglio 2014

Mafia: Lumia (Pd): "Le conversazioni di Riina su Borsellino lasciano sgomenti"



Totò Riina
Roma, 22 luglio 2014 – “Le conversazioni di Riina su Borsellino e sulla strage di via D’Amelio svelato particolari che lasciano sgomenti: lo Stato non era in grado di proteggere Paolo Borsellino, addirittura non rimosse le auto parcheggiate davanti casa della mamma, mentre Cosa nostra sembra che ne controllasse i movimenti, addirittura intercettandolo”. Lo dice il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia. “Continuo a ribadire – aggiunge – la necessità di fare il possibile affinchè emergano tutte le verità, anche quelle più amare e terribili. Bisogna accertare le responsabilità nelle stragi del ‘92/’93”. “Giovedì prossimo – conclude l’esponente del Pd – con la Commissione antimafia avremo un’importante audizione con il direttore del carcere di Opera, da dove Riina è stato intercettato. Utilizzando tutti i poteri previsti dalla legge istitutiva della Commissione, partiremo proprio da quelle conversazioni per continuare a fare luce sul periodo stragista”.

Nessun commento: