Barra video

Loading...

martedì 15 luglio 2014

Corleone, raccontiamo l'incidente al pulmino della coop "Lavoro e non solo"

Il pulmino della coop sul luogo dell'incidente
di COSMO DI CARLO
CORLEONE – Un pulmino della Cooperativa  “Lavoro e non Solo”, che gestisce beni confiscati alla mafia, si è schiantata lunedì mattina contro un albero in Via Pirandello, davanti l’ingresso della scuola elementare, plesso “Santa Maria”, che si affaccia su Via Pirandello. L’incidente è avvenuto  poco prima delle 8.00. Ieri mattina  è stato un continuo accorrere sul posto di ambulanze e mezzi di soccorso. La via Pirandello, strada in forte pendenza, dista poche centinaia di metri dal pronto soccorso dell’Ospedale dei Bianchi. Sul posto sono intervenuti Carabinieri, Polizia ma anche mezzi dei Vigili del Fuoco del distaccamento cittadino.  Non è ancora chiara la dinamica del sinistro, su cui indagano i carabinieri della compagnia cittadina.

Il mezzo è stato posto sotto sequestro in attesa dei referti ufficiali dei giovani rimasti feriti. Il pulmino viene utilizzato dai ragazzi soci della cooperativa e dai giovani che vengono in Corleone da ogni parte d’Italia per aiutarli a coltivare i terreni confiscati ai boss mafiosi . Nove complessivamente i giovani feriti, tra essi nessun corleonese. Due i feriti in maniera più grave. Una ragazza di 19 anni, che ha riportato la frattura scomposta del femore sinistro ed è stata trasferita in elisoccorso in ortopedia all’ospedale Civico di Palermo. Un'altra ragazza toscana è stata inviata con un’ambulanza dell’ospedale corleonese al  Buccheri La Ferla di Palermo per una consulenza ortopedica. Gli altri feriti sono stati dimessi dopo qualche ora di permanenza in osservazione  presso il pronto soccorso del presidio ospedaliero di Corleone.  Libero Galligani di 32 anni  pare fosse  alla guida del pulmino. Le condizioni di Elisa Carpanoni, che ha 19 anni ed è nativa di Reggio Emilia, sono migliorate nella serata di ieri. I medici del Civico hanno escluso per Elisa  la frattura del bacino, ipotizzata in un primo momento, ed hanno applicato alla ragazza un tutore esterno in attesa dell’intervento chirurgico. Ferita ad un  ginocchio M.C. di  anni 17, trasferita a Palermo, al Buccheri La Ferla, per accertamenti.  Cinque i collarini applicati dai medici agli altri contusi. Nella mattinata di lunedì sono stati  allertati immediatamente  il Pronto Soccorso ed i reparti di  Anestesia, Chirurgia e Radiologia del presidio corleonese. Due le ambulanze dell’ospedale impiegate e due quelle del 118, che hanno tempestivamente prestato le prime cure ai giovani  feriti.
Cosmo Di Carlo

Nessun commento: