mercoledì 23 luglio 2014

Cgil Palermo: Enzo Campo è il nuovo segretario generale, Primo impegno un'assemblea ai cantieri navali



Enzo Campo viene acclamato nuovo segretario
DOMANI ASSEMBLEA AI CANTIERI NAVALI: PRIMO IMPEGNO DEL NEO SEGRETARIO ENZO CAMPO: «LANCIAMO UNA STAGIONE DI ALLEANZE.  CONTRO LA CRISI, VERTENZE MIRATE A CREARE OCCASIONI DI LAVORO, A PARTIRE DALLE MANUTENZIONI NELLE SCUOLE». 
Palermo 23 luglio 2014 -  Un’assemblea unitaria con i lavoratori dei  Cantieri Navali domani dalle 8 alle 9,  su «Fisco e Pensioni»: questo il primo impegno per il neo segretario generale della Cgil di Palermo Enzo Campo, che nella sue dichiarazioni programmatiche, durante il direttivo provinciale, ha posto questa mattina l’accento su una  crisi economica a livello provinciale di dimensioni «sconfortanti», segnata dalla  chiusura di attività commerciali e artigianali e dai processi di dismissioni industriali in atto da Termini Imerese a Carini.  
«Dalla crisi si esce con il lavoro. Noi abbiamo un compito ben preciso: non dobbiamo raccontare solo la crisi ai lavoratori, ai disoccupati, ai precari. Il nostro compito è un altro:  indicare la strada per uscire da questa condizione - ha detto Enzo Campo -  Il nostro strumento è il Piano del Lavoro, da declinare in tutte le sue articolazioni con una vertenzalità nei confronti della nostre controparti, e in particolare con la pubblica amministrazione, che può riattivare il ciclo virtuoso degli investimenti e realizzare il cambiamento. Bisogna ripartire con la piattaforma delle richieste, coinvolgendo i lavoratori fin dall’inizio e andando avanti fin quando non otteniamo un risultato».
   Il segretario della Cgil ha rivendicato una politica delle «alleanze» rivolta a tutti i lavoratori e in particolare a Cisl e Uil. «Ma anche alleanza con la società civile, con il mondo della cultura in senso lato e con  una forma di imprenditoria, quella sana, disponibile a  investire, che rispetta le leggi e i controlli, che vuole sconfiggere la mala politica e la mala impresa».    Per uscire dalla condizione di arretratezza economica e sociale Enzo Campo, oltre al cambio di passo nella direzione delle vertenze,  ha indicato la strada  della lotta contro la criminalità organizzata  e contro l’illegalità diffusa. «Continueremo a sostenere la magistrature e le forze dell’ordine, troppo spesso prive di strumenti per sconfiggere la mafia, con il sostegno politico e umano ma anche con il sostegno materiale - ha aggiunto Campo - Non possiamo permetterci una cattiva gestione dei beni e delle imprese confiscate da parte dello Stato. Per questo sosteniamo la proposta di legge di iniziativa popolare “Io riattivo il lavoro”. Occorre dare alla magistratura gli strumenti e le risorse che le servono per le gestioni sempre più complesse ed economicamente importanti dei beni confiscati alla mafia. E continuare il percorso già avviato da Fillea, Flai, Filcams e dalla Camera del lavoro, di difesa dei diritti di tutti quei lavoratori dipendenti presso le  aziende sequestrate».  
    A settembre la Cgil di Palermo scenderà in campo con un’iniziativa per chiedere scuole vivibili. «Sarà una vertenza inter categorie, che coinvolgerà la Fillea, la Flc  e le associazioni di studenti medi - ha aggiunto Campo -  Chiederemo di far partire i tanti lavori diffusi di manutenzioni che possono dare respiro alle piccole aziende, nel rispetto  di leggi e contratti».     

Enzo Campo è stato eletto nuovo segretario dal  direttivo provinciale della Cgil a scrutinio segreto, con 67 voti a favore su 69 votanti e due astenuti. Prende il posto di Maurizio Calà, che ha concluso gli 8 anni del suo doppio  mandato. Il nome di Enzo Campo è stato proposto questa mattina  al direttivo  dal responsabile organizzazione della Cgil nazionale Nino Baseotto, a nome dei centri regolatori del sindacato. Era presente all'elezione il segretario generale Cgil Sicilia Michele Pagliaro.
Membro della segreteria regionale, dove ha svolto per un anno il ruolo di segretario dell'organizzazione, Enzo Campo al direttivo che ha nominato il 18 luglio la nuova segreteria di Pagliaro non è stato riconfermato per assumere il ruolo di responsabilità al vertice della Camera del Lavoro di Palermo.  La carriera sindacale del nuovo segretario della Cgil di Palermo  comincia con l'incarico di responsabile della Camera del Lavoro di Partinico,  suo paese d'origine, che ricopre dal 1980 al 1985.  Nel gennaio del  1986 Enzo Campo entra nella segreteria della Fillea Cgil di Palermo e nel marzo del 1991 diventa segretario generale del sindacato degli edili di Palermo. Resta a capo della Fillea fino al maggio del 1996 poi il salto nella segreteria provinciale della Cgil, nella squadra allora guidata dal segretario  Emilio Miceli. Da componente della segreteria provinciale  ricopre l'incarico di responsabile del Mercato del Lavoro. Nel 2001 viene chiamato a dirigere la Fillea siciliana da segretario generale. Dall'aprile del 2006 fino al giugno del 2013 si trasferisce a Roma ed entra a far parte della segreteria nazionale della Fillea Cgil, dove ricopre il ruolo, tra gli altri, di responsabile dell'organizzazione. Poi il ritorno a Palermo, con l'incarico, ricoperto dal giugno 2013 al 18 luglio, di responsabile d'organizzazione.

 

Nessun commento: