Barra video

Loading...

martedì 10 giugno 2014

Corleone, parte una petizione per la messa in sicurezza della SP Corleone-S.Cipirrello-Partinico



Spett PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

 Ufficio del Commissario Straordinario

 Via Maqueda, 100 - PALERMO 90100

AL SIGNOR PREFETTO DI PALERMO
 Via Cavour - PALERMO

 Spett. DIRIGENTE ALLA VIABILITA’ PROVINCIALE

 Via Lincoln, 71 – PALERMO 90100



 Spett. PROTEZIONE CIVILE di Palermo

 PALERMO

Oggetto: messa in sicurezza e sistemazione delle Strade Provinciali SP4 – SP 4 Bis- SP 27


 Il sottoscritto Pollara Vincenzo nella qualità di legale rappresentante della Azienda vitivinicola “PRINCIPE DI CORLEONE” sas con sede in Contrada Malvello in Agro di Monreale (recapito postale: C.P. 105- CORLEONE 90034), info@principedicorleone.it , assieme agli innumerevoli utenti della strada che insieme a me qui di seguito si sottoscrivono
FANNO PRESENTE
Alle SS.LL. che le Strade Provinciali SP4 – SP 4 Bis- SP 27 in Provincia di Palermo versano in condizioni pietose e mettono in serio rischio l’incolumità delle persone. Le stesse vengono quotidianamente percorse da centinaia e centinaia di persone per esigenze di lavoro, per motivi di salute (collegamento con l’Ospedale di Partinico da cui dipendiamo) e di spostamento verso le città capoluogo. Le innumerevoli frane, le buche/voragini nell’asfalto, i guard-rail divelti, la precaria e/o assenza della manutenzione e della segnaletica stradale stanno portando a un disagio economico sociale che non ha eguali dal dopoguerra in poi.
Tutte le attività imprenditoriali del territorio stanno soffrendo l’allontanamento dei mercati sia da parte dei clienti che si rifiutano di venirci a trovare in Azienda sia da parte dei fornitori che, per le difficoltà di accesso, non sembrano più disponibili a fornirci le merci e le materie prime. Per non parlare poi del Terziario che praticamente ritarda e vuole bloccare le consegne dei beni alle Aziende per i danni causati dalle strade disastrate agli automezzi oltre che per l’incombente pericolo di incolumità degli autisti dei mezzi. Le aziende turistiche ed agrituristiche poi lamentano il calo delle presenze da parte dei Tour Operator, che hanno già manifestato il pensiero di abbandonare le mete del territorio CORLEONESE, e da parte degli usufruitori degli agriturismi che preferiscono recarsi ormai in altri siti. E’ impensabile che nell’era dell’informatizzazione e di Internet, NOI poveri cittadini di questi territori, che nonostante i momenti difficilissimi dei tempi odierni, onoriamo il pagamento delle IMPOSTE all’Erario, NON abbiamo più neanche la possibilità di avere strade di collegamento agibili. La viabilità fruibile e sicura è elemento imprescindibile di sviluppo e legalità !! NON vogliamo e NON possiamo soffrire così tanto e…piangere le conseguenze di ventilate mancanze di fondi per la manutenzione del più elementare bene pubblico che sono appunto le strade.
Pertanto SI CHIEDE Alle SS.LL. di intervenire PER ESTREMA NECESSITA’ e PER SOMMA URGENZA alla sistemazione e alla MESSA IN SICUREZZA delle Strade Provinciali SP 4, SP 4 bis, SP 27

Nessun commento: