giovedì 19 giugno 2014

Con la tappa di Ustica, chiusa la prima stagione di "Asp in piazza"



Il sindaco Attilio Licciardi (a destra) col commissario
Antonio Candela ed altri operatori Asp ad Ustica
SI E’ CHIUSA AD USTICA LA PRIMA “STAGIONE” DI ASP IN PIAZZA. NELLE 16 TAPPE DELLA MANIFESTAZIONE EFFETTUATE 17.119 PRESTAZIONI, DI CUI 1.381 MAMMOGRAFIE. AD USTICA LA POPOLAZIONE HA “RISPOSTO” IN MASSA
Si è chiusa questa mattina ad Ustica la prima “stagione” di “Asp in Piazza”, manifestazione itinerante su prevenzione e screening oncologici. Da Lampedusa a Petralia Sottana, da Corleone a Cefalù e a Linosa, da Bagheria a Partinico, i camper dell’Azienda sanitaria palermitana hanno battuto in lungo ed in largo il territorio di pertinenza.
Sono state complessivamente 17.119 le prestazioni effettuate nelle 12 manifestazioni di “Asp in Piazza”, alle quali si sono aggiunte le “Giornate della Prevenzione” di San Mauro Castelverde, San Giuseppe Jato, Brancaccio e Camporeale.
“Sono state 1.381 le mammografie effettuate con ben 197 esami nella sola Isola di Lampedusa – ha detto il Commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Antonino Candela – le 9 donne risultate positive, sono state avviate ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico del tutto gratuito, nel rispetto di rigorosi indicatori di qualità previsti a livello nazionale e internazionale”. Il “cammino” iniziato lo scorso 10 gennaio a Partinico, si è concluso con la “due giorni” di Ustica: medici, infermieri, veterinari e personale tecnico ed amministrativo dell’Asp hanno sottoposto ad un vero e proprio chek up completo gran parte della popolazione residente. Sono state 706 le persone che hanno usufruito dei servizi offerti dal ‘Villaggio della salute’ realizzato nel Parcheggio comunale di via Petriera. Sono stati 96 i sof test distribuiti (per la ricerca del sangue occulto nelle feci nell’ambito dello screening del tumore al colon-retto), 92 le mammografie e 35 le prenotazioni per il pap-test, mentre 54 le visite cardiologiche, 104 quelle pneumologiche (con spirometria) e 35 quelle oculistiche. Effettuate anche 29 ecografie relativamente allo screening del tumore alla tiroide, mentre 159 le prestazioni dello screening diabetologico e dei fattori di rischio cardiovascolari. I veterinari hanno impianto 15 microchip e l’ufficio mobile ha garantito 87 prestazioni solitamente assicurate dagli “sportelli” di Palermo.“E’ stato un successo strepitoso – ha sottolineato il sindaco di Ustica, Attilio Licciardi – l’Asp di Palermo ha fornito alla comunità usticese un servizio altamente professionale che ha avuto l’ampio gradimento della cittadinanza come conferma l’altissimo numero di prestazioni effettuate. Lo ‘strumento’ della sanità pubblica in piazza si è confermato, non solo efficace, ma anche di qualità”. L’Azienda sanitaria provinciale di Palermo, comunque, non si ferma e da venerdì 20 giugno sarà impegnata in “Asp in Spiaggia”: la prima tappa sarà la Piazza di Mondello Valdesi. “Proporremo un modello di prevenzione adeguato ai luoghi nei quali parcheggeremo i nostri camper – ha spiegato Candela – inseriremo nella nostra ‘offerta’ lo screening del melanoma, ma anche una serie di test fisici di base curati dall’Associazione Medico Sportiva Dilettantistica. Anche in questa iniziativa, saranno parte integrante della manifestazione la LILT  (Lega Italiana per la Lotta contro il Tumore, ndr) e l’Associazione Danilo Dolci”.

Ustica 18 giugno 2014

Nessun commento: