martedì 27 maggio 2014

Crocetta non si sente “sconfitto”. “Stancheris? Ottimo risultato”

Rosario Crocetta
(giubi) Non si sente uno sconfitto. Per tutto il resto si vedrà. Rosario Crocetta si mostra tranquillo: “Il risultato di Michela Stancheris per me è più che soddisfacente. Una ragazza – dice a SiciliaInformazioni – che nel giro di poco tempo ha mostrato di farsi apprezzare nel territorio dell’intera Sicilia. Io so solo che da quando sono stato eletto presidente della Regione il centrodestra in Sicilia è ai minimi termini, per non dire che è scomparso. Poi, vorrei dire questo: dobbiamo metterci d’accordo sulle cose, non vorrei che quando si vince vincono gli altri, e quando si perde perdo da solo”.

In effetti, sfogo del governatore siciliano a parte, l’analisi del voto delle europee, consegna un Pd a trazione renziana che, a differenza degli altri, ha portato a votare i suoi elettori, annettendo al centro, al di là dell’apporto fondamentale di Articolo 4, forza nuove che prima d’ora non avevano incontrato la strada della conversione.
L’esperimento Ncd-Udc  consente a Giovanni La Via parlamentare uscente di staccare il biglietto per la riconferma, anche se nel resto d’Italia le percentuali sono state ampiamente al di sotto delle aspettative. Inferiore alle aspettative il risultato di Francesco Cascio. Buona la performance di Giovanni Pistorio.
Meno di mille voti di differenza tra Salvatore Cicu, altro sardo eletto, e Gianfranco Miccichè. La leadership recente di Gibiino è già messa in discussione da Bernardette Grasso, che ne chiede le dimissioni.
Lino Leanza si gode il suo momento di felicità: “Ringrazio tutti gli elettori, ma lasciatemi dire che Michela Giuffrida è stata bravissima”. Al di là dell’euforia del momento, Leanza oggi rappresenta l’elemento di aggregazione più recente della conduzione Raciti, che aveva anche chiesto la sua disponibilità alla candidatura. Poi, dopo le vicende che hanno portato alla ricomposizione della lista, il politico catanese ha trovato il modo di piazzare un altro acuto vincente.

Silenzio in casa M5s. Più che delusione, il gruppo parlamentare, capitanato da Francesco Cappello, pensa alle prossime battaglie in Ars, già da domani.
Da: SiciliaInformazioni.com

Nessun commento: