lunedì 14 aprile 2014

Asp in piazza a Petralia Sottana , un'occasione per promuovere la sanità pubblica

Asp in piazza a Petralia Sottana
“ASP IN PIAZZA” DUOMO A PETRALIA SOTTANA: EFFETTUATE 1.031 PRESTAZIONI 
"Asp in Piazza", manifestazione itinerante che si propome di promuovere e diffondere la cultura della prevenzione, ha fatto tappa questa mattina ai mille metri di altezza di Petralia Sottana. Ancor prima che arrivassero in Piazza Duomo i camper-ambulatori, erano già tantissime le donne in attesa di sottoporsi alla mammografia, esame tra i più "richiesti" tra quelli proposti dalla carovana dell'Azienda sanitaria palermitana. "La prevenzione viene fatta in piazza perchè siamo noi che andiamo incontro alla gente - ha sottolineato il Commissario straordinario dell'Asp di Palermo, Antonino Candela - recarsi in ospedale o al poliambulatorio dell'Azienda sanitaria diventa spesso un ostacolo quasi insormontabile per tantissimi cittadini.
Adesso siamo noi che andiamo tra la gente a proporre ed offrire esami che consentono concretamente di fare prevenzione. La risposta dei cittadini è sempre più numerosa come abbiamo avuto modo di constatare anche a Petralia Sottana dove Piazza Duomo è diventata un villaggio della salute pieno di gente che ha manifestato grande interesse per gli screening proposti dall'Asp".
In cinque camper, dieci gazebo e quattro tende, queste ultime fornite dalla Protezione civile, hanno lavorato 70 operatori dell'Asp tra medici, infermieri, veterinari, personale tecnico ed amministrativo. Sono state complessivamente 1.031 le prestazioni effettuate in Piazza tra cui 88 mammografie, 59 ecografie alla tiroide, 63 visite oculistiche, 65 cardiologiche e 58 quelle pneumologiche, mentre sono stati 602 gli esami relativi allo screening diabetologico e dei fattori di rischio cardiovascolari. Nell'ambito della prevenzione del tumore al colon retto, sono stato distribuiti 45 "sof test" per la ricerca del sangue occulto nelle feci. 
"Per ogni cittadino che si è sottoposto agli screening - ha spiegato Candela - è stata redatta, così come viene fatto in ospedale, una cartella clinica. In caso di test positivo, l'utente è stato avviato ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico del tutto gratuito, nel rispetto di rigorosi indicatori di qualità previsti a livello nazionale e internazionale”.
In Piazza Duomo a Petralia sono state, inoltre, fornite informazioni sulle vaccinazioni raccomandate e consigliate per l'infanzia, l'adolescenza e gli adulti. Distribuiti centinaia di depliants con notizie sul calendario vaccinale adottato, orari di ricevimento e recapiti telefonici del Centro di Vaccinazione di Petralia sulla vaccinazione contro il papilloma virus (HPV) per prevenire il carcinoma dell'utero. Fatta anche attività di informazione sulla prevenzione nei luoghi di lavoro. A bordo del camper dei veterinari sono stati, tra l'altro, impiantati 48 microchip.
L'accoglienza è stata curata dagli studenti dell'Istituto Alberghiero di Castellana che hanno, tra l'altro, offerto prodotti della dieta alimentare mediterranea. 

"A nome dei Sindaci e degli Amministratori delle Madonie ho espresso apprezzamento per l'iniziativa al Commissario straordinario dell'Asp, Antonino Candela - ha detto il Sindaco di Petralia Sottana, Santo Inguaggiato - è stata un'occasione straordinaria per promuovere la sanità pubblica, diffondere la cultura della prevenzione ed avvicinare i servizi alla comunità.  Un ringraziamento, oltre ai vertici dell'Asp ed a tutto il personale medico e sanitario, va anche alle associazioni che hanno contribuito al successo della manifestazione.  Al Governo regionale ed all'Asp chiedo di consolidare l'offerta sanitaria sia nel territorio, sia in un Ospedale di montagna come quello di Petralia Sottana".

Nessun commento: