venerdì 7 marzo 2014

Palermo, Mario Ridulfo riconfermato all'unanimità segretario generale del sindacato degli edili Cgil

Mario Ridulfo riconfermato segretario della Fillea-cgil
Palermo 7 marzo 2014 – Riconfermato all’unanimità con 43 voti  Mario Ridulfo, 44 anni, alla segreteria della Fillea Cgil di Palermo. E’ stata eletta anche la segreteria provinciale composta da Liliana Savona, Giuseppe Guarcello, Piero Ceraulo, Salvatore Bono. A Ridulfo gli auguri del segretario Cgil Maurizi Calà.  “La ripresa delle iniziative per sollecitare l’apertura dei cantieri  e una mobilitazione dei lavoratori a cominciare da tanti disoccupati che organizziamo è no dei nostri prossimi impegni- dichiara il neo eletto segretario della Fillea Cgil di Palermo Mario Ridulfo -  E poi di nuovo un ritorno sui posti di lavoro e sui cantieri per la campagna di informazione sulla rappresentanza sindacale, per spingere i lavoratori  a esprimersi in vista del referendum. Oltre alla questione della rappresentanza resta aperta del contratto nazionale: siamo ancora  l’unico settore a non aver firmato. Oltre ai disoccupati in edilizia ci sono anche tanti operai che lavorano e hanno diritto a uno stipendio dignitoso.  Proveremo così a unire il tema della mancanza di lavoro con quella della contrattazione”.

Al congresso è emerso il dramma della perdita del posto di lavoro attraverso la testimonianza di diversi operai disoccupati. “Per un mese e mezzo non ho mandato mia figlia a scuola, studentessa dell’alberghiero  Pietro Piazza di corso dei Mille. Non avevo i soldi né per l’autobus né per comprarle i libri”, così ha dichiarato Enrico Accardi, disoccupato edile di 48 anni. “Mi sono ritrovato con soli 1,50 in tasca. Prendevo  il pane al panificio e andavo via senza pagare: facevo finta di avere dimenticato il portafogli a casa. Ho girato così tutti i panifici della città. Quando ho ricevuto i soldi della disoccupazione ho pagato tutti”.

Nessun commento: