domenica 20 maggio 2012

«A Verbumcaudo la mafia ha perso»


POLIZZI GENEROSA - Aperta ai giovani una sala didattica nel feudo confiscato ai Greco
Polizzi Generosa. A Verbumcaudo la mafia ha perso. Il feudo divenuto simbolo della lotta tra Stato e mafia è stato espugnato dalla legalità. Oggi anche Giovanni Falcone avrebbe gioito nel vedere calpestare quella terra da giovani studenti. Proprio Falcone, infatti, aveva disposto il sequestro e la confisca del feudo che era di Michele Greco, il «papa» della mafia. Dopo 20 anni, quella che sembrava una storia senza fine si è conclusa con il riutilizzo a scopi sociali del feudo grazie all'impegno di gente perbene. Tra questi anche il sindacalista della Cgil delle Madonie, Vincenzo Liarda, che per il suo impegno ha subito varie minacce. Ieri le porte della masseria si sono aperte alle nuove generazioni che hanno inaugurato la sala didattica che accoglie dei pannelli nei quali viene raccontata la storia del feudo dal 1980 ad oggi attraverso le foto di Giuseppe Nasca e i testi di Vincenzo Liarda. Il tutto curato dall'architetto Massimo Sineri. Un occhio è stato volto ai progetti in itinere per l'utilizzo produttivo del feudo. Presenti varie personalità, tra cui il presidente del consorzio «Sviluppo e legalità», Filippo Di Matteo, il responsabile territoriale di UniCredit, Roberto Bertola, e l´assessore regionale per l´Economia, Gaetano Armao.
Gaetano La Placa
Domenica 20 Maggio 2012

Nessun commento: