giovedì 17 maggio 2012

Corleone, Lucia Briganti: "E' una vergogna la mia mancata nomina ad assessore!"

E' scoppiata la prima grana per il sindaco Lea Savona. Lucia Briganti, designata assessore durante la campagna elettorale e non confermata ieri, perché la sua lista non ha raggiunto il quorum del 5%, non ci sta alla defenestrazione. E non ci sta nemmeno a passare per quella che si accontenta di uno strapuntino. "Fino a qualche ora prima delle nomine degli assessori - ci dice la signora Briganti - il sindaco mi aveva assicurato che non avrebbe fatto nessun passo indietro rispetto all'impegno assunto nei miei confronti. Qualche ora dopo, però, cedeva completamente alla pressione delle altre liste, che non volevano rinunciare a spartirsi il mio assessorato, e mi faceva fuori. Erano disponibili a nominarmi componente dell'assemblea dell'Unione dei Comuni. Ma io ho rifiutato. Tenetevi tutto voi, ho detto al sindaco. Una vergogna!".

Fin qui la signora Briganti, che, insieme alla sua lista ispirata dal consigliere provinciale del Pdl Mauro Di Vita, adesso dicono peste e corna della neonata amministrazione comunale. Una grana, che si aggiunge al disastro finanziario in cui si trova il comune, con soli 18 euro in cassa e mandati inevasi per centinaia di migliaia di euro. Chiediamo al sindaco uscente e al sindaco entrante: come mai è scomparsa tutta la liquidità? Quali mandati sono stati pagati negli ultimi giorni? Rispondete, per favore! Appena si insedierà ufficialmente lo chiederemo all'amministrazione comunale e al collegio dei revisori. (d.p.)

8 commenti:

Anonimo ha detto...

La campagna elettorale è stata un continuo promettere di cose belle,
e la gente come al solito ci casca. Ma con 18 euro che cosa mai si può promettere a un povero cittadino?
Niente.... è solo un modo per prenderlo ancora in giro e approfittare della sua debolezza.
Che schifo..... mi vergogno di essere rappresentato da persone false e mi dispiace per la Signora Lea Briganti di essere stata vittima di tale falsità.

Anonimo ha detto...

La campagna elettorale è stata un continuo promettere di cose belle,
e la gente come al solito ci casca. Ma con 18 euro che cosa mai si può promettere a un povero cittadino?
Niente.... è solo un modo per prenderlo ancora in giro e approfittare della sua debolezza.
Che schifo..... mi vergogno di essere rappresentato da persone false e mi dispiace per la Signora Lea Briganti di essere stata vittima di tale falsità.

Anonimo ha detto...

Nonostante io non abbia votato per il Sindaco eletto, non per mancanza di stima o fiducia nei confronti di Lea Savona, ma xchè ero consapevole della squadra he capitanava. Ecco xchè sono solidale con la signora Briganti presa in giro dai soliti noti. Ogni popolo ha il governo che si merita.

Anonimo ha detto...

onesti a nn spendere i 18 euro! vergonatevi !!! ladroni!!!

Anonimo ha detto...

ma perchè che si aspettava la Briganti??!! ah ah mi fà pure pena poverina, non si è resa conto con che tipo di gente aveva a che fare , ora toccherà a tutti quelli che hanno votato sta gente a pentirsi di averli votati e consegnare così in mano loro la nostra città.

Anonimo ha detto...

Negli ultimi mesi pare che L'amministrazione Iannazzo sapendo di non essere più riconfermata dagli elettori....(quelli onesti e non venduti o ricattabili)hanno speso tutto....poi per uno scherzo del destino l'agnello sacrificale diventa SINDACO.... e ora con una cassa a zero....(che avete lasciato) provate a governare la città.... come dice nel suo manifesto il Sindaco CHE DIO CI AIUTI

Anonimo ha detto...

Penso che la designazione della Briganti fosse un po' come Lentini per Cipriani: entrambi tappa buchi al fine di non far litigare nessuno preventivamente. Questo è normalissimo, scandalizzarsi è semplicemente demagogia. Chi solidarizza con la Signora Briganti è solo un ipocrita xkè in campagna elettorale tutti hanno criticato questa scelta x la mancanza di capacità amministrative e politiche riscontrate nella Signora. Ora dovreste essere contenti, ma si sa... Tutto fa brodo!!!
Uno giovane Indignato (con tutti)

Anonimo ha detto...

La sig.ra Lucia Briganti è vero non
ha capacità amministrative, forse Nicosia, Cangemi, Gambino, Cardella hanno capacità amministrative. Certo togliere la sig.ra Briganti(persona molto presuntuosa)e lasciare Angelo Marino che fa omelie e come scivolare sul bagnato. Corleonesi questi sono gli amministratori che meritate. C.Cr