sabato 28 gennaio 2012

Agricoltura e pesca: Oddo (PD), presto bandi con misure per sostegno settore

Camillo Oddo, vicepresidente dell'Ars
“Gli uffici dell’assessorato all’Agricoltura sono al lavoro per definire i decreti ed i relativi bandi per attuare le norme contenute nella legge regionale n. 25 del 24 novembre 2011 a sostegno dei settori dell’agricoltura e della pesca. Le procedure sono state celermente avviate e si definiranno in tempi brevi per liberare risorse economiche e nuove opportunità per far fronte all’attuale momento di crisi. Non è certo questo il momento delle polemiche: l’assessorato sta mettendo a disposizione tutte le sue energie, e la nostra azione di monitoraggio sarà costante perché le norme approvate indicano un percorso virtuoso che le aziende potranno seguire per rispondere, in larga parte, ai riflessi negativi che stanno subendo dall’attuale crisi economica e finanziaria”.  Lo dice Camillo Oddo (Pd), vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana.

Di seguito una scheda con le misure a sostegno di agricoltori e pescatori: 
gli imprenditori del settore agricolo potranno ripresentare le domande di proroga delle cambiali agrarie, di credito d’esercizio agevolato e di ristrutturazione dei debiti. Inoltre diventeranno immediatamente operative due novità rispetto al passato e, in particolare, verrà attivata una linea di credito per rateizzare i contributi previdenziali e soprattutto verrà istituito il cosiddetto fondo regionale di garanzia che consentirà alle imprese agricole di accedere alle diverse misure di credito agevolato con la copertura di una garanzia rilasciata dal fondo che può coprire fino all’80% dell’importo. Per tutte le operazioni di credito agevolato verranno attivate risorse per circa 20 milioni di euro oltre il fondo di rotazione affidato alla CRIAS che è di 15 milioni di euro. Verranno attivati il fondo di solidarietà regionale, con una dotazione di 5 milioni di euro, per anticipare gli indennizzi sulle calamità naturali e il fondo per la stipula dei contratti assicurativi agevolati con una dotazione di 2,5 milioni di euro. Sempre sul fronte dei danni verranno indennizzati, con 10 milioni di euro a fondo perduto, gli agrumicoltori colpiti dal virus della tristezza degli agrumi e con 500 mila euro i peschicoltori colpiti dalla crisi di mercato. Inoltre verrà ripristinato il contributo per l’acquisto del gasolio con una disponibilità complessiva di circa 2 milioni di euro. Altre iniziative che saranno immediatamente rese esecutive riguardano il settore della promozione dei prodotti agroalimentari con la realizzazione di vetrine promozionali e punti mercatali sia in Italia che nei paesi dell’UE,  con una disponibilità  finanziaria complessiva di 5 milioni di euro. Infine verrà pubblicato il bando, con una dotazione di 5 milioni di euro, per permettere ai soci di cooperative e di imprese agricole di usufruire di un contributo a fondo perduto pari al 50% nel caso di aumenti di capitale;
per le imprese della pesca si profilano diverse azioni a sostegno sempre discendenti dalla legge regionale n.25/2011. In particolare sul fronte del credito agevolato verranno impiegati un milione di euro, per l’abbattimento in conto interessi, per il consolidamento dei debiti, anche alle imprese della pesca verranno estese tutte le agevolazioni che la CRIAS offre in favore delle imprese agricole, quali finanziamenti a tasso agevolato per crediti di esercizio, acquisto scorte e anticipi fatture, contributi in conto interesse per il ripianamento delle esposizioni debitorie. Verranno destinati 500 mila euro, sempre in conto interessi, per la concessione di prestiti agevolati per il pagamento delle esposizioni nei confronti degli enti previdenziali. Inoltre l’IRCAC viene autorizzato a inserire tra i beneficiari delle proprie attività di concessione di prestiti agevolati per capitalizzazione societaria, crediti di esercizio, operazioni di leasing, anche le imprese della pesca in qualunque forma costituite. Infine è in dirittura d’arrivo il bando per la concessione di un contributo a fondo perduto per l’abbattimento del costo del  gasolio con una dotazione finanziaria di 3 milioni di euro.
sabato 28 gennaio 2012

Nessun commento: