domenica 16 gennaio 2011

Erice: i dieci passi per la legalità e il parco della memoria sul luogo della strage di Pizzolungo


La stele di Pizzolungo

di Rino Giacalone
Studenti interessati, curiosi, perfetti conoscitori di quello che succede attorno a loro, capaci di fare le domande anche quelle che suscitano difficoltà anche al più ferrato degli interlocutori, come i due magistrati del Tribunale di Palermo, Pierluigi Morosini e Mario Conte che nei giorni scorsi, invitati dal Comune di Erice, hanno parlato con gli studenti di otto scuole ericine, che hanno partecipato ad un incontro presso l'aula bunker del carcere di San Giuliano, presenti anche il giornalista Flavio Tranquillo, noto telecronista di basket, il sindaco Giacomo Tranchida e Margherita Asta, nella qualità di presidente della commissione che ha esaminato le idee progettuali relative al bando comunale per realizzare il «parco della memoria» sul luogo in cui nel 1985 la mafia fece piazzare una autobomba destinata al giudice Carlo Palermo e che uccise Barbara Rizzo Asta e i suoi due gemellini, Salvatore e Giuseppe, di sei anni, mamma e fratellini di Margherita. LEGGI TUTTO

Nessun commento: