giovedì 11 novembre 2010

Nino Gennaro, ricordo la prima volta che ho sentito pronunciare quel nome...

di ANDREA ACCORDINO
Nino Gennaro. La prima volta che ho sentito questo nome ero alla Camera del Lavoro. Facevamo un incontro (poche ma buone persone) per conoscere la storia e la vita di questo grande poeta e filosofo Corleonese. Sono state le parole di Maria Di Carlo a farmi amare questa figura, una figura di spicco in una Corleone retrograda, più retrograda di quanto lo sia già ora. Nino Gennaro, un ragazzo costretto a lasciare Corleone non per via di un esilio, come nel caso del grande poeta Italiano Ugo Foscolo, ma per via di quella che potremmo definire una "sanzione sociale".
LEGGI LA LETTERA DI ANDREA ACCORDINO
PUBBLICATA SU "CORLEONE DIALOGOS"

Nessun commento: