sabato 7 marzo 2009

Via libera al Ponte sullo Stretto di Messina

ROMA - Via libera alle risorse per l'avvio della costruzione del Ponte sullo Stretto: è quanto ha deciso il Cipe che si è riunito questa mattina a Palazzo Chigi.Il costo totale dell'opera è di circa 6,1 miliardi e le risorse che il Cipe doveva varare e che hanno ottenuto l'ok sono pari a 1,3 miliardi. È quanto si apprende da fonti di governo. E' giunto dunque il sì definitivo del Cipe al piano di oltre 16,6 miliardi di euro: un pacchetto di opere infrastrutturali per colmare il gap italiano, dare impulso a economia e occupazione in tempi di crisi.Il Cipe ha deliberato di stanziare 2 miliardi 300 milioni di euro per la Sicilia di questi 1 miliardo 200 milioni di euro saranno destinati per il ponte di Messina. Lo ha detto il presidente del Senato Renato Schifani oggi in visita a Trapani. Per Schifani "questa è una buona notizia per la Sicilia, si tratta di un progetto strategico per l'intero Mezzogiorno".Le risorse che il Cipe mette a disposizione (dopo vari rinvii) sono composti da più voci, i fondi Fas (7,3 miliardi), risorse pubbliche da finanza di progetto (altri 7,8miliardi), e fondi statali della Legge Obiettivo (1.500 milioni).La lista delle infrastrutture all'esame del Cipe è stata estrapolata dal piano triennale per le grandi opere da 44 miliardi di euro. Nord e Sud si spartiscono il 50% degli investimenti pubblici (circa 8,5miliardi) anche se il Mezzogiorno godrà di una fetta maggiore (80%) rispetto alla dotazione complessiva dei fondi Fondo aree sottoutilizzate (Fas).

1 commento:

Anonimo ha detto...

quest'opera e'inutile per tutti i siciliani,e'uno scempio,uno schifo