martedì 30 dicembre 2008

Famiglia Cristiana: “Il Paese ha fame e la politica si trastulla tra federalismo e presidenzialismo”

(ANSA) - ROMA, 30 DIC - Famiglia Cristiana, nell’editoriale di Beppe Del Colle del primo numero 2009, richiama la politica, che “si trastulla”, mentre “il Paese ha fame”. Si trastulla, dice, “tra federalismo e presidenzialismo” mentre “gli italiani hanno fame. L'Italia ha tanti problemi e alcuni urgentissimi - scrive ancora la rivista -: lavoro, pensioni, scuola, immigrazione. Tutti temi che si intrecciano in un luogo preciso della nostra vita individuale e sociale: la famiglia”. A sua volta questa e' trattata come “problema”, senza che ci sia qualcuno che voglia risolverlo. Auspicando quindi provvedimenti efficaci a favore delle famiglie sempre piu' in difficolta', Famiglia cristiana “boccia” alcune decisioni prese finora dal governo. “Mai come in questi anni - afferma Del Colle - s'e' parlato tanto di famiglia. Il piu' delle volte per dirne male o anche per smontarla. Si e' parlato tanto di famiglie, ma per dire 'Dico' o Pacs. Per illuderle prima con vuote promesse elettorali, per deluderle poi quando la montagna ha partorito - scrive la rivista - striminziti topolini: bonus, social card, una tantum”. “Provvedimenti tampone - afferma la rivista cattolica - che non tamponano un bel niente”. Il 2009 della politica riparta dalla famiglia, troppo trascurata anche perche' il nuovo anno “si prospetta difficile”. “E' quella la priorita' - conclude - altro che 'presidenzialismo', anche perche' svolge da sempre il ruolo di ammortizzatore sociale”. (ANSA).

Nessun commento: